hamburger menu

Il Covid rialza la testa in Sicilia, in una settimana il 23% di casi in più

I dati della Regione e della Fondazione Gimbe

Pubblicato:06-10-2022 12:40
Ultimo aggiornamento:06-10-2022 12:40
Canale: Sicilia
Autore:
Palermo tamponi Covid
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

PALERMO – Nella settimana dal 26 settembre al 2 ottobre in Sicilia si è registrato un forte incremento delle nuove infezioni da Covid-19, con una incidenza di nuovi positivi pari a 8.029 (+23,56 per cento) e un valore cumulativo di 167 ogni 100.000 abitanti. Il dato emerge dal monitoraggio settimanale effettuato dal dipartimento Attività sanitarie e osservatorio epidemiologico (Dasoe) della Regione.

LE PROVINCE PIÙ COLPITE

Il tasso di nuovi positivi più elevato rispetto alla media regionale si è registrato nelle province di Siracusa (247 ogni 100.000 abitanti), Messina (239) e Catania (191). Le fasce d’età maggiormente a rischio risultano quelle tra i 60 e i 69 anni (223 casi ogni 100.000 abitanti), tra gli 11 ed i 13 anni (201) e tra i 70 e i 79 anni (194). Nuove ospedalizzazioni in lieve diminuzione.

LA CAMPAGNA VACCINALE

I dati relativi alla campagna vaccinale fanno riferimento alla settimana dal 28 settembre al 4 ottobre. Nel target 5-11 anni, i vaccinati con almeno una dose si attestano al 25,69%. Hanno completato il ciclo primario 68.109 bambini, pari al 22,10%. Gli over 12 anni vaccinati con almeno una dose si attestano al 90,78% del target regionale. Ha completato il ciclo primario l’89,45%. I vaccinati con terza dose sono 2.763.361 pari al 72,31% degli aventi diritto.

IL QUADRO NEGLI OSPEDALI

Del quadro epidemiologico siciliano si è occupata anche la Fondazione Gimbe, che realizza il monitoraggio settimanale sulla pandemia nelle regioni italiane. Nonostante il tendenziale aumento delle nuove infezioni da Covid-19 in Sicilia, la media regionale dei posti letto occupati negli ospedali a causa del virus resta sotto i livelli nazionali: 5,8% in area medica e 1,5% in terapia intensiva. Per quanto riguarda i nuovi casi dal 28 settembre al 4 ottobre in Sicilia ha registrato una performance in peggioramento: 542 casi per 100.000 abitanti. L’incremento percentuale è stato quantificato in un +26,1% rispetto alla settimana precedente.

IL 12,5% DI SICILIANI ANCORA SENZA VACCINO

Gimbe traccia anche un quadro sulla situazione vaccini. In Sicilia la percentuale di popolazione over 5 anni che non ha ricevuto nessuna dose è pari al 12,5%, a fronte di una media nazionale del 10,1%. A questa percentuale va aggiunta la popolazione over 5 anni temporaneamente protetta in quanto guarita dall’infezione da meno di 180 giorni e che è pari all’1,8%.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-10-06T12:40:39+01:00