hamburger menu

Un Dante “s-velato” per sostenere le proteste in Iran

Venerdì il flashmob di +Europa a Ravenna

Pubblicato:06-10-2022 12:23
Ultimo aggiornamento:06-10-2022 12:23
Canale: Cultura
Autore:
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

RAVENNA – Accanto alla tomba dell’esule Dante Alighieri per sostenere donne, studenti e tutto il popolo iraniano che si battono per i loro diritti. Fa tappa a Ravenna “S-veliamo la libertà”, il flash mob itinerante di +Europa in solidarietà alle proteste nel Paese del Medio Oriente. L’appuntamento, aperto a tutti, è domani venerdì 7 ottobre alle 18 intorno alla statua “l’anima di Dante” di Mauro Fragorzi, nel giardino Rinaldo da Concorezzo, tra la biblioteca Oriani e la tomba del sommo poeta , con presenti alcuni rappresentanti della comunità iraniana in Italia.

Come il sommo poeta in lotta con la forza della cultura e delle idee

+Europa è vicina e solidale con le giovani e i giovani iraniani, che scendono in strada e sfidano il regime, anche per togliere il velo all’intero Paese, cogliendo nella questione femminile il grimaldello che svela tutte le ipocrisie e le ingiustizie di un sistema oligarchico e autoritario”.

Il partito intende “aiutare a tenere accesa, anche in Italia, l’attenzione su quanto sta avvenendo” e per questo ha previsto una serie di appuntamenti simbolici, in varie città italiane dove una statua verrà coperta con un velo e poi liberata, “per svelare il potente desiderio di libertà che arriva dalle strade delle città persiane e farlo risuonare anche qui”.

La statua di Dante a Ravenna, aggiunge il coordinatore provinciale Nevio Salimbeni, “non è casuale: anche lui è stato processato per ragioni d’opinione, cacciato e costretto all’esilio ma alla fine è riuscito ad unire il nostro Paese con la forza della cultura e delle idee”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-10-06T12:23:28+01:00