Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Napoli, preside liceo Pansini: “Lezioni senza mascherina una consolazione”

liceo pansini napoli
Ma la precedenza va al rientro in presenza
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

NAPOLI – “Ci tengo a dire che siamo tutti pronti – docenti, dirigenti, personale ATA, collaboratori scolastici – ad aprire nel migliore dei modi”, esordisce Daniela Paparella, dirigente scolastico al liceo ‘Pansini’ di Napoli in un’intervista con l’agenzia Dire. “Le riunioni degli organi collegiali le stiamo facendo in presenza- spiega la preside- Il green pass viene controllato all’ingresso e gli unici problemi che abbiamo incontrato finora riguardano docenti che hanno avuto il Covid-19 e ricevuto una sola dose di vaccino, per cui il pass non è verde, ma rosso”.

I collegi docenti in presenza potevano destare preoccupazione, ma, contro le aspettative, “il piacere di vedersi prende il sopravvento su tutto- racconta Patrizia Sommese, professoressa al liceo ‘Pansini’- Aver fatto il collegio docenti in presenza ha infatti avuto una valenza positiva, anche se il pensiero va sempre all’andamento della curva dei contagi. Ma queste preoccupazioni esistono anche fuori dalle mura scolastiche”. Sulla Dad la preside è molto chiara: “non è una didattica semplice e il nostro istituto la eviterà a meno che non sarà strettamente necessario. Purtroppo come scuola dovremmo ricorrere a qualche incontro a distanza, come nel caso di assemblee per gli ordini collegiali dove ci sono i genitori coinvolti”.

In merito alla possibilità di svolgere le lezioni senza mascherina, in caso di classi con tutti vaccinati, Paparella afferma: “sarà difficile trovare una classe completamente immunizzata. Ma se ci dovessimo riuscire saremo tutti felicissimi. Raggiungere questo traguardo sarà una consolazione un po’ per tutti. La precedenza ovviamente va al rientro in presenza, per cui staremo con la mascherina fino a quando sarà necessario, indipendentemente dall’ampiezza delle aule”. Sul punto aggiunge un commento la professoressa Sommese, la quale si dice pronta alle lezioni senza mascherina “perché il desiderio alla normalità prevarrà sempre. Ci sono ancora perplessità e domande di fondo, come la problematica delle quadrature e dei distanziamenti”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»