Gualtieri: “Il calo del Pil non sarà a due cifre”

Previsto "il ritorno alla normalità nel corso del 2021 e se non ci saranno altri shock l'economia riprenderà"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Per quel che riguarda il  “il rimbalzo nel III trimestre sarà superiore a quanto previsto nel Def, quindi la caduta del Pil non dovrebbe essere lontana da quanto previsto“. Roberto G, ministro dell’Economia e delle Finanze, lo dice nel suo intervento al Forum Ambrosetti di Cernobbio.

“Non ho ancora i dati ma posso dire che al momento la nostra stima è di una contrazione annuale ben inferiore a quanto stimato e non è a due cifre“, precisa Gualtieri.

La previsione “incorpora con doveroso grado di cautela il IV trimestre dove siamo a una previsione positiva ma cauta, non solo perché il rimbalzo sarà ormai alle spalle”, precisa Roberto Gualtieri, ministro dell’Economia e delle Finanze, aggiungendo che il Mef prevede “il ritorno alla normalità nel corso del 2021 e se non ci saranno altri shock l’economia riprenderà”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»