La provocazione di Saviano: “Legalizzare la cocaina”

Le parole di Saviano durante la presentazione al Festival del Cinema di Venezia della serie 'ZeroZeroZero', diretta da Sollima
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Legalizzando la cocaina si bloccherebbero i pozzi di petrolio delle organizzazioni criminali e cio’ permetterebbe di trasformare l’economia”. Roberto Saviano spiazza il Festival del Cinema di Venezia con una provocazione, forse una proposta, che fa discutere. 

L’occasione è l’incontro con la stampa in laguna per la presentazione della serie ‘ZeroZeroZero’, lavoro diretto da Stefano Sollima e tratto dal libro omonimo dello scrittore partenopeo.

LEGGI ANCHE: Saviano e Sollima alla Mostra del Cinema di Venezia con ‘ZeroZeroZero’: “Una storia di potere”

“Non c’e’ niente che faccia guadagnare di piu’ della cocaina- aggiunge Saviano- Se gliene do un sacchetto, lei prima che esce dal festival lo sa vendere, se le do dei diamanti non trovera’ nessuno disposto a fidarsi di lei”.

“La facilita’ con cui si vende la droga- continua- fa di questa serie una storia che parla di potere e di capitalismo contemporaneo. Basti pensare che lo sportello di Vienna dell’Onu ha dichiarato che nel 2014 la crisi economica fu superata grazie alla liquidita’ del narcotraffico che si riverso’ nelle banche europee”.

“Il mondo e l’economia globale sono influenzati dal traffico di cocaina al punto che, indipendentemente dal fatto che si sia o meno coinvolti o si faccia uso di sostanze stupefacenti, la vita di tutti noi- conclude Saviano- e’ continuamente toccata da questo commercio e dai grandi ricavi che ne derivano“.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

6 Settembre 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»