Malaria, aperta indagine per bimba morta; Francesco in Colombia; Legge Elettorale, riparte esame

Edizione del 6 settembre 2017
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

APERTA INDAGINE PER BIMBA MORTA DI MALARIA APERTA INDAGINE

La bambina di 4 anni morta a Brescia per malaria cerebrale è stata attaccata dallo stesso parassita dei due bambini ricoverati di ritorno dal Burkina Faso e che erano in pediatria a Trento, nella stessa struttura in cui era sotto osservazione la piccola. Lo conferma Nunzia Di Palma, direttrice dell’unità operativa di pediatria dell’ospedale di Trento. La Procura ha aperto un’inchiesta contro ignoti proprio per accertare se siano stati seguiti i protocolli prescritti per le cure.

PAPA FRANCESCO IN COLOMBIA: “UN VIAGGIO SPECIALE”

“Questo è un viaggio un po’ speciale, per aiutare la Colombia ad andare avanti nel suo cammino di pace”. Con queste parole papa  Francesco è partito alla volta di Bogotà, capitale di un paese che ha da poco ritrovato la pace dopo cinquant’anni di violenze interne. Il viaggio di Francesco durerà cinque giorni: “La presenza del papa è molto importante nel cammino di riconciliazione”, spiega il presidente della Conferenza episcopale colombiana Oscar Urbina Ortega, intervistato dall’agenzia Sir. “E’ un punto di partenza importante- dice ancora Ortega- un incoraggiamento fondamentale a un paese che tanto ha bisogno di pace”.

FORZA NUOVA VUOLE MARCIA SU ROMA, SINISTRA INSORGE

Forza Nuova lancia una marcia su Roma contro lo “ius soli e per fermare le violenze e gli stupri degli immigrati”. Novantacinque anni dopo Mussolini, i neofascisti di Roberto Fiore chiamano a raccolta i militanti per sfilare nelle vie della capitale. La sinistra tutta insorge e chiede al ministro dell’Interno Marco Minniti di vietare la marcia che, dicono, viola “la Costituzione, la legge Scelba e la legge Mancino”. Civati, inoltre, chiede al Viminale di “avviare la procedura di scioglimento di Forza Nuova”.

LEGGE ELETTORALE, ALLA CAMERA RIPARTE L’ESAME

Riprende alla Camera l’iter della legge elettorale. L’esame della riforma si presenta pero’ subito in salita. Il Partito democratico si dice disponibile a ricominciare da un testo con un sistema proporzionale sul modello tedesco ma solo con l’ok del Movimento 5 stelle. I grillini puntualizzano che la priorità per il Movimento resta l’abolizione dei vitalizi parlamentari. Intanto in commissione Affari costituzionali i gruppi hanno avviato il dibattito in attesa che si trovi l’intesa.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»