Il Porto di Marghera punta sulla chimica verde

De Martin rilancia: "La città come incubatore della nuova chimica"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
marghera02VENEZIA – “Il rilancio del polo industriale di Porto Marghera è legato in maniera forte alla chimica verde”. Lo dichiara oggi l’assessore comunale all’Ambiente del Comune di Venezia, Massimiliano De Martin, alla “VI International Iupac Conference on Green Chemistry“, che si sta tenendo in questi giorni a Mestre (Ve).
L’obiettivo dell’amministrazione comunale è rilanciare il settore chimico e quello del vetro, spiega De Martin, secondo cui “le aree industriali di Marghera vanno rilanciate utilizzando le strutture che già ci sono”.
L’università di Venezia dovrà avere un ruolo importante in questa fase, avvicinando le aziende alla “chimica verde”, “con prodotto il cui ciclo di vita sia certificato dall’inizio alla fine” sia dal punto di vista ambientale che sanitario, continua l’assessore, che conclude: “la città deve diventare insomma un incubatore di progetti anche per la nuova chimica”.

 

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»