Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Il centrodestra tratta sui Municipi di Milano: è derby tra Fratelli d’Italia e Lega

salvini-meloni
A due mesi dalle comunali, i partiti ambiscono a mettere la bandierina sulle diverse zone della città
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Di Nicolò Rubeis

MILANO – A due mesi dal voto, il centrodestra di Milano lavora per chiudere la partita dei candidati presidenti di Municipio: Fratelli d’Italia, forte di sondaggi ritenuti dalla base “più che positivi”, vorrebbe mettere la propria bandierina su tre zone, anche Forza Italia desidererebbe aggiudicarsene tre (ne porterà a casa però solo due) ma la Lega rivendica il primato tra i partiti e non vuole accontentarsi.

Stando a quanto ricostruito dalla ‘Dire’, il Carroccio vorrebbe sicuramente il Municipio 2 e il 4 (dove i presidenti uscenti, rispettivamente Samuele Piscina e Paolo Bassi, sono entrambi esponenti leghisti).

Il partito di Giorgia Meloni però, da come trapela, potrebbe ritenersi soddisfatto anche qualora ne ‘ottenesse’ due, a patto che siano il 2 e il 9.

Venendo ai nomi, Forza Italia candiderà Federico Benassati, gia consigliere di Municipio, come presidente della Zona 1, quella del Duomo e del centro storico. Al Municipio 9 invece toccherà di nuovo all’azzurro Giuseppe Lardieri. Fi perderà il Municipio 7, quello di Marco Bestetti che vorrebbe fare il salto e candidarsi in Comune.

Stessa situazione che vive la Lega con Piscina in zona 2 (Greco e Zara), anche lui tentato da Palazzo Marino. Il Carroccio vorrebbe confermarlo in Municipio, sennò è già pronta la ricerca di un profilo della società civile. Inizialmente si era pensato al presidente della bocciofila di Via Padova Luigi Sardella, solo che è un ex forzista e gli azzurri sarebbero restii sul suo profilo. A dire il vero anche la Lega non sembra convinta fino in fondo e si stanno valutando eventuali alternative.

Il Carroccio vorrebbe candidare Gianfranco Galli al Municipio 3, oggi feudo del centrosinistra, mentre in zona 8 la proposta del partito di Matteo Salvini è Simona Amore, già presidente del Lions Club Milano Brera. Al municipio 5, invece, ci sono possibilità che venga confermato l’esponente di Milano Popolare, Alessandro Bramati.

Dal coordinamento cittadino di Fdi invece, si dicono pronti a governare qualsiasi Municipio, ma le preferenze sarebbero sul 2, sull’8 e sul 9, quelli dove il centrodestra ha più chances di vincere. In ogni caso la scacchiera sembra quasi definita, mancano solo gli annunci ufficiali: se gli azzurri ne conquisteranno due come pare, resta da capire a chi spetterà il ‘primato’ territoriale.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»