Coronavirus, Speranza: “Nel mondo un milione di casi a settimana, Italia messa meglio. Ma battaglia non è vinta”

Il punto del ministro della Salute, preoccupato dai numeri crescenti nei Balcani
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – “Nel mondo la situazione è sicuramente più difficile, a livello globale ci sono circa un milione di nuovi casi a settimana. Siamo a 19 milioni di casi a livello globale, il numero dei decessi ha superato quota 700mila”. Lo dice il ministro della Salute, Roberto Speranza, nell’informativa al Senato sul contenuto dei provvedimenti di attuazione delle misure di contenimento del Covid-19.

“ITALIA MESSA OGGETTIVAMENTE MEGLIO DI ALTRI”

“Oggi l’Italia è messa oggettivamente meglio di altri Paesi, questo ci viene riconosciuto a livello internazionale. E’ un risultato di tutti, ma specialmente del nostro Servizio sanitario nazionale di cui dobbiamo essere orgogliosi”, dice ancora Speranza.

In Italia, spiega ancora il ministro, “negli ultimi 14 giorni il tasso di incidenza ogni 100mila persone è di 5,7 casi”. Il tasso è stato invece “8,4 in Germania, 12,6 in Regno Unito, 19 in Francia, 25,3 in Croazia, 53,6 in Spagna, 75,1 in Romania”. In Europa, prosegue Speranza, “la situazione è tutt’altro che tranquilla, nei Balcani i numeri sono assolutamente preoccupanti e in crescita e questo ci ha portato a misure drastiche nel contenimento”.

“BATTAGLIA ANCORA NON È VINTA, LO SARÀ SOLO COL VACCINO”

“I dati ci dicono che la battaglia è defintivamente vinta? Credo di no. Stiamo messi meglio di marzo-aprile-maggio, ma non credo che la battaglia sia vinta”. E aggiunge: “La mia opinione è che un vaccino sicuro, certo e validato dalla comunità scientifica può metterci in condizione di vincere definitivamente la battaglia”.

“VERBALI CTS TRASMESSI, TRASPARENZA FONDAMENTALE”

“I verbali del Comitato tecnico scientifico sono stati consegnati a chi ne ha fatto richiesta. La trasparenza è una regola fondamentale”.

NEL PROSSIMO DPCM VIA A FIERE E NAVI DA CROCIERA

 “Nel prossimo Dpcm faremo ripartire alcune attività, come le attività fieristiche e le navi da crociera”, annuncia Speranza.

“SCUOLE RIAPRIRANNO TUTTE, OBIETTIVO È FARLO IN SICUREZZA”

“Le scuole riapriranno e riapriranno tutte. Il nostro obiettivo è che riaprano in piena sicurezza”, dice ancora il ministro della Salute.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

6 Agosto 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»