Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Fumata bianca per il centrodestra alle comunali: Bernardo a Milano, Maresca a Napoli

elezioni_comunali_gen1
Il direttore della Casa Pediatrica Fatebenefratelli-Sacco e l'ex sostituto procuratore alla Procura generale del capoluogo campano sono i candidati
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

MILANO – Il direttore della Casa Pediatrica Fatebenefratelli-Sacco Luca Bernardo e l’ex sostituto procuratore alla Procura generale di Napoli, Catello Maresca, saranno i candidati per il centrodestra in vista delle comunali d’autunno. La riserva è stata sciolta durante il vertice di coalizione tenutosi a Roma nel pomeriggio.

LEGGI ANCHE: Milano, il centrodestra sceglie Luca Bernardo: sarà lui l’anti-Sala

SALVINI: “SCELTE VINCENTI PER SUPERARE RITARDI ED ERRORI DI DE MAGISTRIS E SALA”

“Catello Maresca, magistrato anti-camorra, sindaco di Napoli. Luca Bernardo, primario di pediatria al Fatebenefratelli, sindaco di Milano. Una scelta vincente, civica e unitaria, per superare i ritardi, gli errori, i litigi e l’immobilismo di De Magistris e Sala, drammaticamente crollati in fondo alle classifiche di gradimento dei loro cittadini come evidenziato anche dal Sole 24 Ore“. Questo il commento del leader della Lega Matteo Salvini, dopo la fumata bianca con cui il centrodestra ha annunciato, dopo mesi di giravolte, i candidati alle prossime amministrative su Milano e Napoli.

LEGGI ANCHE: Vittorio Feltri guiderà la lista di Fratelli d’Italia alle comunali di Milano

“PRESTO IL NOME PER BOLOGNA”

Salvini ha proseguito: “Come promesso il centrodestra si è mostrato unito e compatto nella scelta dei candidati alle prossime amministrative. A Napoli sosterremo Catello Maresca, magistrato capace e con le idee chiare. A Milano, sosterremo Bernardo, un pediatra ma non solo, in prima linea contro il Covid, è uno dei più importanti primari della città, per rilanciare una città che sta crollando. Nelle prossime ore contiamo di chiudere la partita anche a Bologna”, ha annunciato il segretario leghista.

MELONI: “CENTRODESTRA UNITO E COMPATTO SUI CANDIDATI CIVICI”

“In bocca al lupo a Luca Bernardo e Catello Maresca. Anche a Milano e Napoli il centrodestra si presenta unito e compatto a sostegno di due candidati che vengono dalla società civile e che hanno scelto di mettere la loro competenza e la loro professionalità al servizio dei milanesi e dei napoletani”. Lo dichiara il presidente di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni.

GELMINI: “TROVATA SINTESI VIRTUOSA E POSITIVA”

“La candidatura di Luca Bernardo è una bella notizia per Milano e per il centrodestra”, afferma Mariastella Gelmini, ministra per gli Affari regionali e le autonomie, interpellata telefonicamente da Affaritaliani.it dopo l’annuncio dei candidati sindaci di centrodestra a Milano e Napoli. Gelmini ha tessuto le lodi del direttore della Casa Pediatrica Fatebenefratelli Sacco che sfiderà il primo cittadino uscente Beppe Sala alle amministrative in programma in autunno: “La nostra coalizione ha saputo, ancora una volta, trovare una sintesi virtuosa e positiva, indicando una personalità di grande qualità, un illustre esponente della società civile, un pediatra di indiscussa fama, attento ai giovani e sensibile nei confronti delle loro problematiche, che ha deciso di mettersi a disposizione della città. Il centrodestra, con questa scelta, vuole dare una nuova prospettiva”, ha concluso la ministra.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»