Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Retromarcia di Zaia sull’inizio della scuola: “In Veneto si parte il 13 settembre”

Il presidente della Regione spiega che l'ipotesi di rinviare di una settimana l'inizio dell'anno scolastico "non è praticabile"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Di Pietro Tabarroni

VENEZIA – Niente da fare per gli imprenditori balneari della costa veneta, che speravano in una settimana di vacanze extra: le scuole del Veneto, elementari, medie, superiori e dell’infanzia, riapriranno dal 13 settembre, e non dal 20, come si era ipotizzato nelle ultime ore. “Ringrazio l’assessora alla Scuola – spiega oggi Luca Zaia, presidente della Regione Veneto, durante una diretta Facebook – che aveva la delibera pronta. Abbiamo pensato alla data del 20, ma non è praticabile”.

LEGGI ANCHE: L’appello di Zaia: “Tamponatevi, il virus circola ancora”. E intanto pensa ai ‘Covid Point’

IL CALENDARIO DEL NUOVO ANNO SCOLASTICO

La necessità di far slittare l’inizio della scuola, era sorta “perché avevamo erroneamente programmato l’apertura durante lo Yom Kippur – prosegue Zaia – poi, a ciò, si era sommata l’esigenza dei balneari”. E così, ieri sempre durante una diretta, Zaia aveva annunciato l’ipotesi di posticipare l’apertura, specificando però che la misura sarebbe stata praticabile “solo tenendo aperti tutti gli istituti per dei doposcuola – precisa oggi il presidente del Veneto – cosa che non è stata possibile”. E quindi, non potendo “creare un disagio alle famiglie“, e considerando che “non tutti vanno in vacanza a settembre”, alla fine la data è stata fissata per il 13, tre giorni prima dello Yom Kippur, e ben sette giorni prima di quanto speravano i gli imprenditori della costa veneta. Zaia entra poi nel merito del calendario del prossimo anno scolastico. Per Natale, le scuole venete “chiuderanno dal 24 dicembre all’8 gennaio, che è sabato – espone il presidente – quindi i ragazzi saranno in vacanza fino al 10 di gennaio, pensando anche alla montagna”, mentre la chiusura estiva è fissata per l’8 di giugno. Le scuole dell’infanzia, invece, potranno riprendere le attività dal 13 di settembre fino al 30 di giugno.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»