Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Lopalco: “Varianti? Anche una a settimana, ma è la normale evoluzione del virus”

"Vacciniamo e non occupiamoci delle varianti", è il consiglio dell'assessore alla Sanità della Puglia, Pier Luigi Lopalco a margine di un incontro organizzato a Bari da Acquedotto pugliese
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

NAPOLI – “Sulle varianti: ci sarà la lambda, la zeta, la omega ne troveremo una ogni settimana. Ne troveremo tante. Fa parte della normale dinamica di evoluzione del virus. Finora i vaccini stanno funzionando benissimo su tutte le varianti, per cui vacciniamo e non occupiamoci delle varianti”. Lo ha detto l’assessore alla Sanità della Puglia, Pier Luigi Lopalco a margine di un incontro organizzato a Bari da Acquedotto pugliese.

Sulle consegne vaccinali, l’epidemiologo ha spiegato che “le previsioni iniziali erano piuttosto negative” ma “stanno migliorando decisamente grazie a uno sforzo del governo che con il presidente sta cercando di limitare il danno legato alla diminuzione degli arrivi di vaccino Pfizer”. “Noi abbiamo già per il mese di luglio in previsione 50mila dosi di vaccino in più questo significa che a fronte di una previsione iniziale di 200mila soggetti che dovevano essere spostati in avanti, ora siamo arrivati a 150mila: è un numero più limitato – ha proseguito – Si tratta di cittadini al di sotto dei 30 anni quindi quanto meno garantiamo la vaccinazione nelle persone più adulte. Il danno è molto limitato”.
“L’obiettivo – è l’auspicio di Lopalco – di raggiungere coperture molto alte entro la fine di settembre come ha detto il generale Figliuolo, penso che sarà rispettato”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»