Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Vent’anni di Cinemarena in mostra al Maxxi di Roma

cinemarena roma
Immagini, video, documentari e workshop raccontano la storia del progetto itinerante della Cooperazione italiana, lanciato nel 2001 in Mozambico
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Film sotto le stelle, spesso in villaggi tra i più remoti al mondo, per informare su temi sociali e sanitari decisivi per la vita di tutti: è la formula sperimentata da 20 anni da ‘Cinemarena’, progetto itinerante della Cooperazione italiana, celebrato da domani con una mostra fotografica e multimediale al Maxxi di Roma.

Il progetto fu lanciato nel 2001 in Mozambico – si ricorda in una nota – e continua a portare l’emozione del grande schermo nelle arene improvvisate dei villaggi, alternando i messaggi di campagne educative a momenti di puro svago con la visione di capolavori del cinema, cartoni animati e partite dei Mondiali di calcio”.

cinemarena roma mostra

‘Cinemarena’ è gestito e organizzato dall’Agenzia italiana per la cooperazione allo sviluppo (Aics) e negli anni si è avvalso della collaborazione di diversi partner: dalla trasmissione Rai ‘Overland’ alla ong Bambini nel deserto fino all’Organizzazione delle Nazioni Unite per le migrazioni (Oim).

Attraverso foto, video e materiale illustrativo, la mostra ricostruisce la storia e le peculiarità del progetto, considerato una “best practice” della Cooperazione italiana.

Domani sera, alle 19, parteciperanno a una serata inaugurale la responsabile dell’iniziativa, Simonetta Di Cori, il direttore di Aics, Luca Maestripieri, il direttore generale per la Cooperazione allo sviluppo del ministero degli Esteri Giorgio Marrapodi, il direttore generale per gli Italiani all’estero e per le politiche migratorie Luigi Maria Vignali e il direttore dell’Ufficio di coordinamento per il Mediterraneo dell’Oim Laurence Hart.

L’incontro sarà condotto sul palco dell’arena del Maxxi da Paolo Fratter, giornalista di SkyTg24. Saranno proiettati due documentari, della durata di circa 20 minuti ciascuno: sulla storia di ‘Cinemarena’, realizzato dalla videomaker Francesca Rocchio, e sull’edizione dedicata al tema della migrazione, firmato dal regista Marco Ballerini.

L’appuntamento per la mostra, in programma fino al 18 luglio, è al Maxxi, il Museo nazionale delle arti del XXI secolo, in via Guido Reni. Previsti nei prossimi giorni alcuni workshop: ‘L’iniziativa Cinemarena come strumento di informazione al servizio della cooperazione allo sviluppo’, presso lo spazio Extra Maxxi, giovedì 8 luglio alle 18; la presentazione dello studio sulla ‘Rappresentazione sociale dei flussi migratori verso l’Europa nell’Africa subsahariana 2018-2019’, con un approfondimento sulla questione migratoria, presso la sala Scarpa del Maxxi mercoledì 14 luglio alle 18.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»