Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Ennio Morricone ha scritto il suo necrologio: “Funerali in forma privata, non voglio disturbare”

ennio morricone
Il maestro, che si e' spento oggi a 91 anni. Aveva scritto una lettera prima della sua morte per salutare famiglia e amici
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Io Ennio Morricone sono morto”, inizia cosi’ la lettera con cui il maestro Ennio Morricone, scomparso oggi a 91 anni, ha voluto salutare famiglia e amici. A divulgare ai cronisti il necrologio, scritto poco prima dell’incidente che gli ha causato la rottura del femore, e’ stato il suo avvocato e amico Giorgio Assumma. “Un ricordo particolare per Peppuccio e Roberta, amici fraterni molto presenti in questi ultimi anni della mia vita- scrive ancora il maestro-. C’è solo una ragione che mi spinge a salutare tutti così e ad avere un funerale in forma privata: non voglio disturbare nessuno. Saluto con tanto affetto Ines, Laura, Sara, Enzo e Norbert per aver condiviso con me e la famiglia gran parte della mia vita. Quindi il saluto alla famiglia e quello piu’ sofferto alla amata moglie Maria, a cui dedico’ i suoi 2 Oscar: “Voglio ricordare con amore le mie sorelle, Adriana, Maria e Franca i loro cari e far sapere loro quanto gli ho voluto bene. Un saluto pieno intenso e profondo ai miei figli, a mia nuora e i miei nipoti. Per ultima Maria ma non ultima, a lei rinnovo l’amore straordinario che ci ha unito. A lei va il mio più doloroso addio“.

LEGGI ANCHE: Rai e Mediaset rendono omaggio a Ennio Morricone: stasera in onda ‘C’era una volta in America’ e ‘Baarìa’

VIDEO | Ennio Morricone e l’Oscar per ‘The Hateful Eight’: “Lo dedico a mia moglie Maria”

C’era una volta Ennio Morricone, compositore da Oscar

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»