VIDEO | Azzolina ai docenti del quartiere Zen 2 di Palermo: “Grazie per tutto quello che fate”

Cosi' la ministra dell'Istruzione rivolgendosi ai d ocenti dell'istituto comprensivo Giovanni Falcone riuniti nell'aula magna della scuola da tempo oggetto di raid vandalici
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

https://vimeo.com/435638546

PALERMO – Visita della ministra per l’Istruzione Lucia Azzolina all’Istituto comprensivo Giovanni Falcone dello Zen 2 di Palermo, che nelle scorse settimana e’ stato preso di mira da una serie di raid vandalici e furti. Azzolina e’ stata accolta nella struttura dalla dirigente scolastica Daniela Lo Verde, dal prefetto Giuseppe Forlani e dal personale dell’istituto.

Grazie per tutto quello che fate“, dice la ministra rivolgendosi ai docenti dell’istituto. Azzolina ha avuto un breve colloquio con la dirigente scolastica Daniela Lo Verde e ora sta incontrando gli insegnanti.

202007060207980088303

202007060221110104401 (1)

2020070602079800883 (1)


Precedente
Successivo

“RAID NEGLI ISTITUTI? NON CI PIEGHIAMO, SONO BALUARDO DELLA LEGALITÀ”

La scuola non si piega. Offendere la scuola significa offendere lo Stato e questo non lo permetteremo mai: ne’ io da ministro dell’Istruzione, ne’ la dirigente scolastica ne’ la comunita’ scolastica lo permetteremo mai”. Ad affermarlo e’ stata la ministra dell’Istruzione a margine della visita all’istituto comprensivo Giovanni Falcone. 

“La scuola e’ baluardo di legalita’ e di socialita’ – ha aggiunto Azzolina -, e’ baluardo dello Stato”. La ministra ha ricordato che “sulla sicurezza della scuola Falcone e di altri istituti di Palermo siamo intervenuti – le sue parole – e metteremo degli impianti di videosorveglianza lavorando insieme con questura e prefettura. Impianti di videosorveglianza e monitoraggi continui da parte delle forze dell’ordine – ha concluso – spero possano dare una mano alla dirigente e ai nostri studenti che hanno il diritto di non abbandonare i quartieri in cui sono nati”.

SOS DALLA FALCONE: “PIOVE IN AULA, SERVE MANUTENZIONE”

“Ho visto la concretezza degli atti del ministero finora e non ho dubbi che gli impianti di videosorveglianza arriveranno ma ci aspettiamo anche un intervento del Comune, che ci ha assicurato il suo appoggio: staremo a vedere. Questa scuola, oltre che degli impianti di videosorveglianza, ha bisogno di manutenzione ordinaria“. Questo l’Sos lanciato dalla dirigente scolastica dell’Istituto comprensivo Giovanni Falcone dello Zen 2 di Palermo, Daniela Lo Verde, ai cronisti che hanno seguito la visita della ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina. 

“Al di la’ dell’emergenza Covid, che dovremo chiaramente attenzionare con spazi e banchi, qui ci sono posti con infiltrazioni, in cui piove dentro, pavimenti che si rialzano e muri che si sgretolano“. Secondo la dirigente “occorre una seria manutenzione ordinaria e una presa in carico di questa scuola al di la’ degli atti di vandalismo, che pure vanno assolutamente contrastati e impediti con la videosorveglianza”.

L’appello di Lo Verde poi continua in questi termini: “Chiediamo un sostegno materiale al nostro lavoro. Qui c’e’ anche un campo di calcetto che per noi e’ vitale e che ormai e’ inutilizzabile perche’ pericoloso. L’attenzione verso questa scuola – ha sottolineato – non deve essere limitata agli episodi di vandalizzazione ma deve essere a 360 gradi”. La dirigente chiede “un supporto costante” perche’ “noi ce la mettiamo tutta per fare didattica di qualita’ – le parole di Lo Verde – ma abbiamo bisogno di essere sostenuti da un punto di vista strutturale”. E infine un messaggio d’amore al quartiere che ospita la scuola: “Alla ministra abbiamo raccontato la nostra realta’ e i colori dei nostri alunni che sono pieni di sfumature. Il quartiere e’ difficile, e’ vero, ma i bambini sono meravigliosi e meritano i nostri sacrifici e le nostre energie“.

:

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»