fbpx

Tg Agricoltura, edizione del 6 luglio 2019

AMASENO, CAPITALE CIOCIARA DELLA MOZZARELLA DI BUFALA DOP

Il regno della mozzarella di bufala campana Dop è ormai esteso oltre il confine del Lazio, dove l’allevamento e la trasformazione del latte sono tra i settori più sviluppati. Amaseno, con 4mila abitanti e oltre 14mila capi di bestiame, è per questo prodotto caseario capitale della Ciociaria. Negli anni sono molti i caseifici che si sono fatti conoscere per la genuinità dei loro formaggi. Tra questi, l’azienda di Sonia Lauretti e Vito Saullo. 

IL MULINO DELLE FARINE ‘ETRUSCHE’ DAL GRANO DI CERVETERI, VITERBO E TARQUINIA

Intercettare il grano della zona tra Tarquinia, Cerveteri e Viterbo e farne delle farine di qualità restituendo agli agricoltori il giusto compenso. Con questa vocazione è nato nel il mulino Etrusca, a Bracciano, che, avviato da una cooperativa di famiglie della zona nel 2013, oggi è sempre più un punto di riferimento per i produttori locali.

LA CANTINA DI TERRACINA DOVE DUE MONDI DI VINO SI INCONTRANO

Una storia che parte dalla Sicilia, passa per la Tunisia e arriva fino alle coste del Lazio. Con un fil rouge d’eccezione: il moscato. La Cantina Sant’Andrea trova spazio tra le due doc di Terracina e del Circeo, dove produce tra le 600 e le 700mila bottiglie l’anno divise tra diverse linee, prima tra tutte Acquerelli.

FIRMATO ACCORDO ARSIAL-COMUNE ALBANO LAZIALE SU MOAL

Il mercato ortofrutticolo all’ingrosso di Albano Laziale, di proprietà dell’Arsial, passa in gestione al comune amministrato dal sindaco Nicola Marini, che ha firmato con Antonio Rosati un protocollo di intesa che prevede la concessione dell stabilimento in usufrutto per 30 anni. “Un beneficio per Albano e i suoi cittadini che potranno usufruire di uno spazio da ora in proprieta’, ma anche per Arsial che cessera’ di pagare le spese legate al mantenimento del bene. Il nostro impegno resta quello di operare per il bene comune e per quello dei cittadini tutti”, ha dichiarato Antonio Rosati, presidente di Arsial. Il Protocollo, firmato per il Comune di Albano dal sindaco Nicola Marini alla presenza anche dall’assessore al Commercio, Franca Anna Di Matteo, prevede che lo spazio venga potenziato e utilizzato con lo stesso scopo di vendita di prodotti ortofrutticoli.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Guarda anche:

6 Luglio 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»