NEWS:

VIDEO | Tassista rifiuta di far salire Cecchi Paone: “Lei non la prendo”

È successo a Roma. Il Codacons ha annunciato che depositerà una denuncia alla Polizia Locale. L'assessore ai Trasporti della Capiale Patanè alla Dire: "Se i fatti saranno accertati, il tassista sarà punito con le sanzioni previste"

Pubblicato:06-06-2024 17:14
Ultimo aggiornamento:06-06-2024 18:41
Autore:

FacebookLinkedInXEmailWhatsApp

ROMA – Ancora uno scandalo investe i tassisti di Roma. Ieri infatti il conducente di una auto bianca ha rifiutato di far salire a bordo il noto giornalista e divulgatore scientifico Alessandro Cecchi Paone, giustificando il rifiuto con le posizioni critiche espresse da Cecchi Paone verso la categoria dei taxi.

L’episodio, ripreso dalla telecamera installata sullo stesso taxi, è avvenuto ieri 5 giugno attorno alle ore 15.40 a Campo de’ Fiori. Il video del rifiuto è apparso sui social network, probabilmente pubblicato dallo stesso tassista. “Il rifiuto all’espletamento di un servizio pubblico obbligatorio da parte del tassista che mi ha lasciato a piedi è la dimostrazione concreta di come in Italia serva più concorrenza nel settore, più sigle di tassisti e più servizi di trasporto come Uber”, ha fatto sapere Alessandro Cecchi Paone al Codacons, che poi ha pubblicato una nota con le sue dichiarazioni.

IL VIDEO DEL RIFIUTO

Le immagini mostrano il giornalista fermare il taxi, con l’auto che rallenta per far salire a bordo il cliente ma, una volta riconosciuto Cecchi Paone, il tassista esclama: “A lei mi dispiace non la voglio prendere perché parla male dei taxi. Vada a piedi!”. Le immagini proseguono con l’auto che si allontana lungo le vie del centro di Roma.


IL CODACONDS DEPOSITERÀ DENUNCIA

Un video che mostra anche i codici con i riferimenti della vettura responsabile dell’episodio e che ora sarà oggetto di un formale esposto da parte del Codacons.

L’associazione depositerà infatti domani una denuncia alla Polizia Locale di Roma Capitale, alla Procura della Repubblica e al Campidoglio, chiedendo di individuare il tassista autore del grave gesto e procedere per il reato di interruzione di pubblico servizio, elevando le sanzioni previste dalla normativa vigente e valutando gli ulteriori provvedimenti disciplinari da intraprendere, compresa la sospensione della licenza.

L’ASSESSORE PATANÈ: “SE FATTI ACCERTATI SANZIONI PER IL TASSISTA”

“Questo è un fatto gravissimo che costituisce il cosiddetto rifiuto di corsa. Se i fatti saranno accertati e se il dottor Cecchi Paone vorrà segnalare il fatto al dipartimento Mobilità Sostenibile e Trasporti di Roma Capitale, indicando o la targa o il numero di licenza del tassista che si è reso protagonista di una violazione così palese della legge e del regolamento, questo sarà punito con le sanzioni previste che arrivano alla sospensione della licenza. Ci scusiamo a nome di Roma Capitale per l’accaduto convinti che il ruolo del servizio pubblico debba essere garantito sempre e a tutti a prescindere dai liberi convincimenti di ciascun cittadino”. È quanto fa sapere all’agenzia Dire l’assessore capitolino ai Trasporti, Eugenio Patanè, in merito al rifiuto di una corsa ai danni del giornalista Alessandro Cecchi Paone da parte di un tassista romano.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it


California Consumer Privacy Act (CCPA) Opt-Out IconLe tue preferenze relative alla privacy