hamburger menu

La Farnesina convoca l’ambasciatore russo Razov: “Respingiamo le accuse di amoralità di istituzioni e media”

Sequi risponde alle accuse del ministero degli Esteri russo

06/06/2022
Sergey_Razov

ROMA – Il segretario generale del ministero degli Affari esteri e della cooperazione internazionale, Ettore Francesco Sequi, ha convocato questa mattina alla Farnesina, su istruzione del ministro Luigi Di Maio, di concerto con Palazzo Chigi, l’Ambasciatore della Russia in Italia, Sergey Razov. Lo si apprende da una nota. Sequi, rende noto il comunicato, “ha respinto con fermezza le accuse di amoralità di alcuni rappresentanti delle istituzioni e dei media italiani, espresse in recenti dichiarazioni dal ministero degli Esteri russo. Il segretario generale della Farnesina ha inoltre rigettato le insinuazioni relative al presunto coinvolgimento di media del nostro Paese in una campagna anti-russa“.

Sequi, prosegue ancora la nota, “ha rinnovato la condanna per l’ingiustificata aggressione all’Ucraina da parte della Russia e ha ribadito l’auspicio del governo italiano che si possa giungere presto a una soluzione negoziata del conflitto su basi eque e di rispetto della sovranità ucraina e dei principi del diritto internazionale”. Il dirigente della Farnesina, conclude il comunicato, “ha infine sottolineato l’importanza di definire rapidamente un’intesa per sbloccare le esportazioni di grano dai porti ucraini al fine di evitare gravi conseguenze per la sicurezza alimentare globale”.

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-06-06T19:28:19+02:00

Ti potrebbe interessare: