hamburger menu

Al Museo di Gibellina il ritratto di Frida Kahlo in 150 foto originali

La vita, l'arte, le amicizie, gli amori e le vicende storiche di uno dei più importanti nomi dell'arte del '900

06/06/2022

PALERMO – Le foto di Frida Kahlo e le opere di Mario Schifano, un intreccio espositivo per fare dialogare due grandi maestri dell’arte contemporanea che in comune hanno avuto le vite tremanti, inquiete e che dell’arte ne hanno fatto uno strumento di resistenza e di gioia per navigare il mare tempestoso della vita.

Sarà inaugurata mercoledì 8 giugno, alle 18:30, presso il Museo d’Arte Contemporanea ‘Ludovico Corrao’ di Gibellina (Trapani) la mostra ‘Frida Kahlo, ritratto di una vita’: 150 fotografie originali che raccontano la vita, l’arte, le amicizie, gli amori e le vicende storiche di Frida Kahlo, uno dei più importanti nomi dell’arte del ‘900. Gli scatti esposti sono stati realizzati da alcuni dei più grandi fotografi del suo tempo, molti dei quali sono poi diventati dei miti della fotografia: Imogen Cunningham, Edward Weston, Nickolas Muray, Lucienne Bloch e Leo Matiz.

‘Frida Kahlo, ritratto di una vita’ si offre come seducente narrazione di quell’inestricabile legame arte-vita, il racconto di un artista che, oltre ad essere stata una donna rivoluzionaria, indomita e fragile, minuta e ribelle oggi è la magnifica icona della cultura figurativa del ‘900. Le fotografie raccontano della sua biografia segnata indelebilmente da dolori fisici e psichici e al contempo della sua arte che è testimonianza della cultura e delle trasformazioni sociali del Messico rivoluzionario della prima metà del ‘900.

La scelta di allestire la mostra nelle due sale che ospitano le opere di Schifano non è a caso. “Sia Frida che Mario Schifano sono stati maestri che hanno vissuto profondamente quel sentimento dell’inquietudine che ha germinato una pittura segnata dalla luce notturna dell’anima e dalla lucida follia creativa”, spiega Tanino Bonifacio, curatore della mostra insieme a Vincenzo Sanfo. Le due sale ospitano 10 grandi tele che il maestro romano realizzò nel 1984, attorniato dai bambini della scuola elementare di Gibellina. Opere che oggi costituiscono l’unicum pittorico narrante il ‘Ciclo della natura’ siciliana.

Tra le tele spiccano le foto di Frida Kahlo che ne narrano la vita, sino al letto di morte. “Gli occhi del visitatore si riempiono dei sorrisi, degli occhi, delle emozioni di felicità di Frida, uno sguardo fotografico intimo e segreto sull’artista”, dice ancora Bonifacio. “È uno straordinario evento per la città di Gibellina – ha detto il sindaco, Salvatore Sutera -, un omaggio a Frida Kahlo ma anche il racconto della storia dell’arte del ‘900”.

La mostra rimarrà aperta dal martedì alla domenica, dalle 9:30 alle 13:30 e dalle 16 alle 20. I biglietti d’ingresso costano 12 e 8 euro e si possono acquistare sul sito del Mac, www.macgibellina.it, o sulla piattaforma Vivaticket.

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-06-06T13:13:16+02:00