‘Al roti in te fium’, a Novafeltria torna il raduno delle Apecar

Domenica 9 giugno in Valmarecchia si celebra l'Apecar: sfliate e ed esibizioni per mano di un trio di giovanissimi e appassionati che ha dato vita alla manifestazione
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BOLOGNA – Un mezzo di trasporto ma soprattutto un simbolo di libertà: nel cuore della Romagna, in Valmarecchia, l’Apecar è ben più di una moda e da sempre è per i giovani significa un mezzo su cui mettere le mani (‘smanettare’ come si dice in modo colloquiale) e sbizzarrissi in creazioni personalizzate. Ecco perchè il raduno di domenica 9 giugno sarà un’occasione per sfoggiare le creazioni più strane e colorate: a Novafeltria (zona Campo del Fiume) va infatti in scena la seconda edizione di “Al roti in te fium” , che dà spazio ai veicoli a tre ruote, con esibizioni e sfilate.

In pista modelli di ogni tipo

Scenderanno in pista Ape Car, Vespa, Scooter e Ape Proto. Oltre alle classiche Ape Car da 50cc, ci sarà anche la possibilità di ammirare Ape Proto, Ape Car dalle dimensioni più grandi, non stradali, appositamente realizzate per gare.

I mezzi sono attesi al Campo del Fiume dalle 9.30 per le iscrizioni (e fino alle 13.30) e la preparazione, dalle 14 potranno essere ammirati dal pubblico tutti allineati, prima delle sfilate e delle varie esibizioni.

LEGGI ANCHE: In Romagna tutti pazzi per l’Ape tur: tre giorni in giro per i colli a tre ruote

Sarà premiata anche l’Ape più rumorosa

In palio ci sono diversi premi: la giuria premierà l’Ape più bella, la Vespa più bella, la Moto più bella, lo Scooter più bello, l’Ape più rumorosa e quella più veloce nei giri cronometrati previsti, prima dell’ingresso in“pista” delle Ape Proto.

La manifestazione è organizzata dalla Pro Loco di Novafeltria e patrocinata dal Comune di Novafeltria. Per tutta la giornata sarà attivo lo stand gastronomico della Pro Loco: colazioni, pranzo e cena con musica. Le premiazioni sono previste alle 18,30 circa.

Quest’anno anche la gara in carriola

La novità 2019 è la Gara in carriola. Una persona (del peso di oltre 40 chilogrammi) siederà “comodamente” in carriola mentre un compagno spinge il mezzo lungo il percorso delle Ape. Tre i premi messi in palio dalla Crai, l’iscrizione è gratuita.

Sono già decine i mezzi iscritti alle “Roti”: arrivano da San Marino, da Carpegna, ma anche da Riccione e da tutta la Valmarecchia. La manifestazione nasce dalla passione di un terzetto di giovanissimi e appassionati amici: Dario Gabrielli (17 anni), Lorenzo Castagnoli (18) e Matteo Ugolini,che ha 20 anni ed è il più ‘vecchio’ del trio.

Tutto è nato a Natale 2018, quando il terzetto organizzò per le vie di Novafeltria, una simpatica passerella con le Ape Car in versione natalizia, “confluita” nel concorso “vota l’Ape di Natale”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

6 Giugno 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»