Operai pagati meno di 4 euro l’ora, arrestato imprenditore siciliano

E' successo a Vittoria. Le vittime erano anche costrette a vivere in un tugurio, mentre lo sfruttatore rubava pure la corrente elettrica
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

PALERMO – Operai pagati meno di quattro euro l’ora e costretti a vivere in condizioni disumane. E’ quanto scoperto dagli della squadra mobile di Ragusa dopo avere ispezionato una azienda agricola e zootecnica di Vittoria.

La polizia, intervenuta insieme con il personale dell’Asp, ha arrestato il titolare, un 63enne, per sfruttamento di manodopera e furto di energia elettrica.

Scoperti sei operai, di cui uno in nero, che lavoravano “in mancanza delle più elementari dotazioni di sicurezza”. Alcuni di loro erano costretti a dormire in azienda in un “tugurio privo delle condizioni di abitabilità, igiene e sicurezza”.

Gli agenti, inoltre, hanno scoperto che il titolare dell’azienda rubava energia elettrica attraverso un allaccio abusivo.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

6 Giugno 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»