Operai pagati meno di 4 euro l’ora, arrestato imprenditore siciliano

E' successo a Vittoria. Le vittime erano anche costrette a vivere in un tugurio, mentre lo sfruttatore rubava pure la corrente elettrica
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

PALERMO – Operai pagati meno di quattro euro l’ora e costretti a vivere in condizioni disumane. E’ quanto scoperto dagli della squadra mobile di Ragusa dopo avere ispezionato una azienda agricola e zootecnica di Vittoria.

La polizia, intervenuta insieme con il personale dell’Asp, ha arrestato il titolare, un 63enne, per sfruttamento di manodopera e furto di energia elettrica.

Scoperti sei operai, di cui uno in nero, che lavoravano “in mancanza delle più elementari dotazioni di sicurezza”. Alcuni di loro erano costretti a dormire in azienda in un “tugurio privo delle condizioni di abitabilità, igiene e sicurezza”.

Gli agenti, inoltre, hanno scoperto che il titolare dell’azienda rubava energia elettrica attraverso un allaccio abusivo.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»