M5s, Conte contro Casaleggio: “Consegni dati iscritti, non si può fermare il Movimento”

"Abbiamo predisposto tutto per partire. Siamo pronti. Questa impasse sta solo rallentando il processo costituente, ma certo non lo bloccherà"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Casaleggio per legge è obbligato a consegnare i dati degli iscritti al Movimento, che ne è l’unico e legittimo titolare”. Lo dice l’ex premier Giuseppe Conte a Repubblica, in un duro attacco al figlio del fondatore del movimento. Dopo la sentenza del tribunalle di Cagliari di ieri, infatti, Davide Casaleggio ne ha approfittato per ribadire che il Movimento non ha una capo politico e chiunque si presenti come tale è illegittimo.

L’ex premier, però, non ci sta e annuncia che, se sarà nececessario, il M5s è pronto a chiedere “l’intervento del Garante della Privacy e ricorreremo a tutti gli strumenti per contrastare eventuali abusi”.

“Non si può fermare il Movimento”, aggiunge Conte. “Abbiamo predisposto tutto per partire. Siamo pronti. Questa impasse sta solo rallentando il processo costituente, ma certo non lo bloccherà. Verrà presto superata, con o senza il consenso di Casaleggio”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»