Coronavirus, artisti uniti per l’ospedale di Bergamo con ‘The power of love’

Simona Bencini (Dirotta su Cuba): "Volevamo dare un segnale"
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – La musica a sostegno della campagna organizzata dalla Fondazione Cesvi Onlus per l’Ospedale di Bergamo e gli anziani soli. Su iniziativa di Franco Nannucci e della sua associazione Music4Love e’ infatti nato il progetto che ha dato vita a una versione a piu’ voci di ‘The power of love‘, celebre brano dei Frankie Goes To Hollywood. È diventato possibile grazie all’impegno dei Dirotta Su Cuba, che hanno ‘chiamato all’azione’ nomi molto noti del panorama musicale italiano come Mietta, Silvia Mezzanotte, Fabrizio Bosso e Mario Rosini.

LEGGI ANCHE: Italian Allstars 4 Life, oltre 50 artisti cantano Rino Gaetano a sostegno della Croce Rossa

Notte insonne in hotel, 55 anni fa nasceva ‘Satisfaction’ degli Stones

“È un’idea che e’ nata da una associazione di cui siamo testimonial, appunto Music4Love- ha raccontato Simona Bencini,  storica voce dei Dirotta su Cuba, all’agenzia Dire- Franco Nannucci con l’associazione, che promuove eventi benefici, quando e’ scoppiata la pandemia ci ha chiamato, ci ha detto di dare un segnale. Noi Dirotta abbiamo pensato di prendere un brano internazionale e conosciuto come ‘The power of love’ e di chiamare altri artisti per creare un brano che potesse amplificare il messaggio della donazione, in questo caso al Cesvi, per raccogliere fondi per una delle zone piu’ colpite d’Italia, appunto Bergamo. Abbiamo scelto questo brano con un titolo importante, il potere dell’amore come inno per unirsi e fare qualcosa. Abbiamo chiamato Bosso, Sonny King, un rapper con cui abbiamo gia’ collaborato per la rivisitazione di Dove Sei, ‘Thinking of you’, e poi amiche come Mietta e Silvia Mezzanotte”.

Il video e’ disponibile online sul profilo Facebook dei Dirotta su Cuba e sostiene la campagna di raccolta fondi organizzata dalla Fondazione Cesvi Onlus a favore dell’Ospedale di Bergamo, per dare supporto a pazienti e medici che operano in prima linea nelle zone piu’ colpite dal virus e per garantire servizi di prima necessita’, cure e conforto agli anziani soli e in questo momento piu’ vulnerabili. “Abbiamo scelto questo brano perche’ non e’ solo musica- spiega Nannucci- ma un inno d’amore e di energia positiva per superare questo periodo complicato e doloroso”.

Hanno partecipato, da casa loro, alla realizzazione di ‘The power of love’: Simona Bencini, Stefano De Donato, Francesco Cherubini, Andrea De Donato (voce, basso, batteria e tastiere dei Dirotta Su Cuba); Sebastiano Cherubini (basso); Mario Rosini (pianoforte e voce); Silvia Mezzanotte (voce); Mietta (voce); Sonny King (primo Rap); Pnucc (secondo Rap); Fabrizio Bosso (tromba); Giuseppe Mazzamuto (vibrafono). Montaggio video a cura di Andrea De Donato; produzione artistica, arrangiamento, mix e produzione a cura di Stefano De Donato. Per partecipare alla raccolta fondi, questi tutti i riferimenti: www.cesvi.org/andratuttobene/ Oltre alla pagina online, e’ possibile fare donazioni anche tramite: – bonifico sul conto corrente Cesvi EMERGENZE, iban IT92R0311111299000000000095 – numero verde 800 036 036 per donazioni telefoniche con Carta di Credito.

‘SI’, VIAGGIARE’: “DIROTTA SU CUBA RIVISITANO BATTISTI: “È UN AUGURIO”

L’emergenza coronavirus e’ stata un vero e proprio macigno caduto sul mondo della musica. Sara’ praticamente impossibile assistere quest’anno a concerti, probabilmente tocchera’ aspettare l’anno prossimo per una ripartenza presumibilmente, pero’, “in tono minore”. Ne e’ convinta Simona Bencini dei Dirotta su Cuba. “Questo e’ un momento sospeso- ha detto all’agenzia Dire- Come mamma sono molto impegnata, ho due figlie, le seguo negli studi. Come artista e’ una situazione nuova. I Dirotta su Cuba negli ultimi anni hanno incentrato la loro attivita’ sui live. Ora la mancanza, la cancellazione dei concerti fino a fine 2020 ci fanno sentire perduti. Quando faccio le valige e vado a fare i concerti per me e’ come andare dallo psicologo”. Ora questo stop, che puo’ pero’ diventare l’occasione per produrre nuovi pezzi: “Usufruiremo del momento di pausa per produrre materiale nuovo- ha detto ancora Simona Bencini- A breve usciremo con un nuovo singolo”. Quello che e’ nato in questo periodo di stop “e’ un movimento di musica a distanza, che si e’ creato sui balconi, e’ una cosa che non andra’ persa. Noi come Dirotta su Cuba abbiamo sempre fatto video a distanza. Anche perche’ non avevamo il budget per fare i video fighi di un tempo, per noi non non c’e’ niente di nuovo in questo”. Servira’, spiega la voce dei Dirotta su Cuba, “trovare la modalita’ per ricompensare tutto questo. I musicisti non campano d’aria”. La musica live “e’ sostentamento. C’e’ un cachet, un lavoro. Esistono piattaforme in streaming a pagamento per fare concerti, ma non so quanto se ne possa tirare fuori. E poi c’e’ la musica live non si puo’ sostituire con niente. I sensi sono tutti coinvolti, come il toccare, l’occhio, l’udito. La musica dal vivo non si puo’ clonare”. La musica dal vivo “per gli artisti e’ l’unica fonte di soddisfazione, di guadagno e vera espressione. È la parte piu’ bella del nostro mestiere. Il contatto con il pubblico… non te lo puo’ dare nessun’altra cosa”. In queste settimane i Dirotta su Cuba sono tornati con un nuovo singolo, celebrativo, ‘Thinking of you’, ovvero la versione di ‘Dove sei’, successo della band di 25 anni fa, riproposto con il rapper Sonny king, e soprattutto con una versione funk di ‘Si’, viaggiare’ di Lucio Battisti. Il brano e’ in rotazione radiofonica, sulle piattaforme online e negli store digitali. E fa parte del progetto ‘Cocktail Battisti’ volume due, l’album del producer romano Papik, che arriva a quattro anni dal successo di ‘Cocktail Battisti’ volume uno. “A noi e’ toccato ‘Si’, viaggiare’- racconta ancora Simona Bencini- Che sia di buon auspicio in questo momento. Il singolo lo abbiamo registrato a fine febbraio. Papik ci ha chiamato per cantare in questo album. Ora e’ un viaggiare con la mente, la fantasia, speriamo di farlo presto fisicamente. È bellissimo poter uscire con un brano positivo, con un arrangiamento molto positivo. Vogliamo che la gente viaggi con noi con la testa. Spero che questo brano lo potranno ascoltare tutti in viaggio. È un brano colonna sonora di questi tempi”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

6 Maggio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»