fbpx

Tg Riabilitazione, edizione del 6 maggio 2020

‘IDO CON VOI’: CORRETTA RESPIRAZIONE BIMBI CON GIOCO CANDELA

“Soffiare su una candela sembra un gesto facile ma richiede un controllo dell’intensità dell’atto di espirare l’aria. Un soffio valido, fatto bene, è prezioso ed è importante per promuovere la corretta respirazione dei bambini”. A spiegare come fare è Sara Rocco, logopedista e psicomotricista dell’Istituto di Ortofonologia (IdO), che in un video disponibile anche sul canale Youtube, nell’ambito dello sportello ‘IdO con Voi’, illustra con un gioco l’importanza del soffio.

DA IPNOSI NUOVE PROSPETTIVE PER ARTI PARALIZZATI

Suggestioni sensomotorie inducono movimenti reali, percepiti però dai soggetti come involontari. Questo comportamento, individuato e studiato per la prima volta nel laboratorio di Neuroscienze Cognitive e Comportamentali dell’Università di Pisa, l’unico in Italia interamente dedicato all’ipnosi sperimentale, è stato ora spiegato sulla base della maggiore eccitabilità della corteccia motoria delle persone più facilmente ipnotizzabili. La scoperta, pubblicata sulla rivista internazionale Neuroscience, “è molto rilevante- spiega il professor Carmelo Chisari- perché può concorrere alla riabilitazione di quei pazienti che presentano la paralisi di un arto a seguito di una malattia neurologica”.

‘CLASSI VIRTUALI’ DEDICATE A PAZIENTI CON PARKINSON

Usare le tecnologie telematiche per mantenere i contatti con le persone con Parkinson anche in questa fase di emergenza Coronavirus, rispondere alle loro domande in diretta e seguirli nei percorsi di attività fisica, attraverso ‘classi virtuali’. Sono i punti fondamentali dell’iniziativa che il Centro per lo Studio e la Cura della Malattia di Parkinson dell’Irccs Neuromed di Pozzilli e l’Associazione ParkinZone stanno portando avanti in quello che rappresenta un innovativo progetto di medicina partecipativa che ‘collega’ pazienti e clinici.

ASTRAS, APP NATA IN CAMPANIA PER RIABILITAZIONE DA REMOTO

Una app innovativa che consente ai bambini affetti da disturbi specifici dell’apprendimento di poter svolgere da casa le attività di riabilitazione a distanza. E’ Astras, ed è stata sviluppata dai ricercatori del Neapolisanit di Ottaviano. Sia il processo di valutazione che l’intervento avvengono all’interno di un contesto di gioco, favorendo così un maggior coinvolgimento del bambino e una migliore aderenza alla terapia.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Guarda anche:

6 Maggio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»