A Bologna estate 2018 lunga e piena di eventi: in piazza anche lo Stato sociale

"Be Here" il nuovo marchio del cartellone, tra piazza Verdi e jazz di notte
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BOLOGNA – C’è il concerto gratuito in piazza Maggiore dello Stato sociale (12 giugno), ci sono le 50 notti di “Sotto le stelle del cinema” con Guillermo del Toro ospite d’eccezione, c’è il jazz dei nottambuli nel cortile di Palazzo Re Enzo, rassegna della Cantina Bentivoglio con jam session dalla mezzanotte in poi. Sarà una estate “più lunga, più larga, più inclusiva”, come promette l’assessore alla Cultura del Comune di Bologna Matteo Lepore, studiata per mettere insieme i tradizionali spettacoli (confermato il Botanique con eventi sportivi, inclusa la Run Tune Up), con la programmazione dei musei e con appuntamenti come il festival francescano, che a settembre vedrà sul palco di piazza Verdi anche l’arcivescovo Matteo Zuppi.

Leggi anche “Una vita in vacanza”, il video della cover dello Zecchino d’oro con Lo Stato sociale. Che piace a tutti

“Bologna estate” torna alla sua denominazione originaria, ma l’acronimo Be perde l’accento (addio pecora) e diventa lo spunto per il nuovo slogan “Be Here”, che sarà diffuso a tappeto con una operazione di marketing fatta anche di magliette colorate che saranno vendute a Bologna Welcome. Cinque mesi di programmazione dal 15 maggio al 14 ottobre, 2.300 eventi in 200 diversi luoghi in tutta la Città metropolitana, suddivisi in 184 tra rassegne e festival: questi i numeri del cartellone estivo bolognesi diffusi oggi nel corso della conferenza stampa di lancio al Mambo.

Il cinema all’aperto in Piazza Maggiore

Tra gli eventi clou naturalmente c’è il cinema all’aperto in Piazza Maggiore. Il cartellone 2018 prevede  i classici del muto accompagnati dal vivo (tra gli altri, Settimo cielo di Frank Borzage, con l’Orchestra del Teatro Comunale diretta da Timothy Brock, autore anche della nuova partitura), i musical e un ricordo del grande Miloš Forman.

Il cartellone di Piazza Verdi

Fitto anche il cartellone di Piazza Verdi, dove spicca il concerto di Paolo Fresu il 3 luglio. Nella piazza simbolo della zona universitaria, concepita come una “agorà” di discussione per cinque mesi, ci sarà anche un appuntamento sul lavoro promosso da Cgil, Cisl e Uil e una giornata dedicata a cultura, sapere e a democrazia organizzata dalla Fiom Bologna (atteso Maurizio Landini). Combattere il degrado attraverso eventi culturali sarà anche l’obiettivo in Montagnola, dove sono stati investiti 80.000 euro.

Il cinema all’Arena Puccini

Confermato anche il cinema all’Arena Puccini: il Comune, come spiega Lepore, è in procinto di ottenere il Dlf in comodato d’uso, con la prospettiva di un aumento delle attività. Il budget del cartellone estivo? Al momento l’assessore non fornisce cifre precise: il Comune investirà i proventi della tassa di soggiorno come lo scorso anno, ma al suo sforzo si aggiungono quelli della Città metropolitana, delle fondazioni bancarie e di numerosi sponsor. Alla fine il budget “sarà dieci volte tanto rispetto all’investimento iniziale del Comune”.

Ti potrebbe interessare:

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»