A Bologna orti e aule per farsi sedurre dalle piante FOTO

Per osservarle e conoscerle a 360 gradi e per ricordare a tutti quanto sia importante la ricerca, il 18 maggio si svolge la Giornata internazionale del fascino delle piante
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BOLOGNA – Che le piante abbiano fascino è una certezza, come pure che possano abbellire i giardini e le terrazze. Ma spesso si dimentica che producono ossigeno, principi attivi per cosmetici e farmaci, tessuti per i vestiti, legno, carburante, materie prime e, ovviamente, cibo.

Per osservarle e conoscerle a 360 gradi e per ricordare a tutti quanto sia importante la ricerca in questo settore, il 18 maggio si svolge la quarta Giornata internazionale del fascino delle piante sotto il coordinamento dell’Epso, l’Organizzazione Europea delle Scienze delle piante.

Un evento che a Bologna, grazie all’Ateneo, vedrà quattro giorni di manifestazione, dal 18 al 21 maggio, all’Orto botanico ed erbario in via Irnerio 42 e al Dipartimento di Scienze agrarie in viale Fanin 44.

TUTTI GLI EVENTI DEL PLANT DAY

Tra laboratori, convegni, conferenze e visite guidate si potranno conoscere i tanti aspetti delle piante. Da quelli più pratici, come la realizzazione di un innesto o il riconoscimento dei semi delle specie spontanee, a quelli scientifici, come la selezione della pianta giusta seguendo i cambiamenti climatici, la risposta delle piante alla luce, o come resistono a patogeni e parassiti.

Non mancheranno incontri sulla storia della botanica, sull’immagine delle piante per la conoscenza e la comunicazione, sulla storia e il ruolo degli orti botanici. Si terranno giovedì 18 dalle 16.45 in poi all’orto botanico di via Irnerio 42. Nello stesso luogo, dalle 18 alle 19 la conversazione “Grani antichi, filiera corta, lievitazione naturale”, argomento molto in voga recentemente, che poi prevede un assaggio di prodotti.

Tra le visite, c’è quella all’orto agrario (il 18 dalle 15.30 alle 26 al dipartimento di Scienze agrarie in viale Fanin 44), quella all’orto botanico fissata per venerdì 19 (dalle 10.30 alle 12.30 in via Irnerio 42) con replica sabato dalle 15 alle 17.

Sempre nella sede di via Irnerio e sempre sabato, dalle 12 alle 17 si potranno trovare postazioni sui “sensi delle piante”. Poster, piccole dimostrazioni scientifiche e lo staff dell’orto racconteranno “ciò che le piante sanno” (anche domenica dalle 10).

Domenica 21, poi, dalle 10 alle 13 un laboratorio itinerante nell’orto botanico e nelle vie attorno alla scoperta della flora urbana (due turni, su prenotazione).

A proposito di laboratori, venerdì (via Irnerio dalle 10.30 alle 12), quello per scoprire tutto sul rapporto tra piante e impollinatori: come comunicano tra loro, come si possono aiutare gli insetti utili costruendo piccoli nidi artificiali (su prenotazione).

Sabato dalle 15 alle 17 in aula A e all’orto botanico c’è invece il laboratorio sul riconoscimento delle piante. I ricercatori poi guideranno i partecipanti in una passeggiata interna per mettere in pratica quanto imparato. Tutte le informazioni, col programma si trovano qui

di Angela Sannai, giornalista professionista

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»