Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Arriva un fumetto per usare ‘bene’ Internet. Altrimenti ecco troll e pc zombie

Le tavole sono esposte in Sala Borsa a Bologna. Lo ha pubblicato il Cnr. L'obiettivo? Spiegare ai ragazzi come ci si comporta online
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BOLOGNA – Allacciare le cinture e prepararsi ad un viaggio ad Internetopoli, un luogo fantastico dove ogni casa ha la sua password, i cani si caricano nella presa elettrica e siccome ‘Fido’ è anche un pc diventa anche il ‘canale’ con cui ordinare anche una pizza. ‘Nabbovaldo contro i pc zombi‘ è il secondo capitolo di ‘Le avventure di Nabbo e Linda’ della collana Comics&Science, edita dal Cnr (Consiglio nazionale delle ricerche), serie nata dall’adattamento a fumetti del racconto della prima media, sezione C, dell’Istituto Comprensivo ‘Sandro Pertini’ di Lajatico (Pisa), vincitore del concorso .itContest lanciato in occasione del trentennale del primo dominio.it.


Il progetto, le cui tavole sono esposte in Sala borsa a Bologna, dove è stato presentato ieri, ha lo scopo di responsabilizzare i bambini in un modo divertente ad un uso consapevole della rete. “Il fumetto- spiega alla ‘Dire’ uno degli illustratori Gabriele Peddes- racconta di un personaggio che non è in grado di comportarsi adeguatamente ad Internetopoli. Dal racconto creato dalla classe si è sviluppato tutto un universo narrativo che è un pretesto per creare giochi illustrati e laboratori nelle scuole. Questo secondo fumetto racconta di un pc hackerato che mette in pericolo la città, un modo per spiegare ai ragazzi come ci si comporta online. Nella prima storia Nabbovaldo si fa rubare la password di casa che viene svaligiata. Nel secondo navigando su siti pirata si becca un virus che infetta il pc che poi si diffonde in città creando una sorta di apocalisse zombi“.

Non tutte gioie quindi ad Internetopoli: la città pullula (anche) di troll malintenzionati, lotterie ‘ruba-dati’ e anche i cani, se non aggiornati, da fidi compagni si possono trasformare in feroci cani zombi ladri di dati, che spediscono foto imbarazzanti e segreti personali a chicchessia disseminando il caos. Il fumetto è scaricabile gratuitamente in Pdf dal sito www.ludotecaregistro.it, altrimenti la versione cartacea si può trovare nei banchetti alle fiere di fumetto agli stand di Comics & science.

di Andrea Olgiati

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»