Sos al Campidoglio della Casa delle donne: “Debito di 270.000 di pregresso, aiutateci”

"Bisogna rivedere gli accordi con il Comune"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – La Casa internazionale delle donne ha lanciato oggi un sos al Campidoglio: “Aiutateci, abbiamo un debito di 270.000 di pregresso che non riusciamo a gestire. Bisogna rivedere gli accordi con il Comune“. La richiesta è arrivata in occasione della riunione della commissione delle elette del Comune per bocca di Francesca Koch, presidente della Casa delle donne, la prestigiosa struttura ospitata nel complesso del Buon pastore a Trastevere.

“Siamo una realtà unica in tutta Europa, un punto di riferimento per collettivi giovanili, donne migranti e associazioni varie– ha spiegato la presidente- abbiamo però un problema che è un debito che fatichiamo a sostenere e che deriva dagli anni precedenti alla convenzione con il Comune, al periodo dell’occupazione che va dal 1985 al 2000, al termine del quale abbiamo firmato un accordo che ci dava la gestione della struttura ma anche del debito”.

Ci portiamo dietro un macigno che azzoppa la nostra gestione– ha aggiunto Koch- Ma noi ci siamo comunque prese cura di quel posto. La nostra richiesta è di rivedere quell’accordo. Il nostro desiderio che Comune investa su questa realtà“.

La Casa internazionale delle donne, ha ricordato Koch, gestisce anche un ostello per donne e ha a suo carico non solo la manutenzione ordinaria della struttura del ‘600, di 100.000 euro l’anno, ma anche quella straordinaria. Sono inoltre presenti servizi di vario genere a disposizione delle donne, in particolare quelle in una condizione di fragilità, con la presenza di psicologhe, ginecologhe, sociologhe e avvocate. “Abbiamo abbattuto i costi e aumentato le iniziative- ha concluso la presidente- una proposta che facciamo potrebbe essere quella dell’abbattimento dell’affitto. L’attuale debito pregresso di 270.000 non riusciamo a gestirlo. E poi c’è anche quello del ritardo del pagamento dell’affitto”. Durante la riunione è circolata anche un’ipotesi in ambito M5s di spostare la sede che però è stata rigettata dalle rappresentanti della Casa.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»