Francia, Fillon agli elettori: “Ho sbagliato, ma sono onesto”

Lo scandalo relativo all’assunzione della moglie come collaboratrice parlamentare sta mettendo a rischio la sua campagna elettorale
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Ho sbagliato” ma “sono un uomo onesto”. Francois Fillon, candidato del centrodestra francese alle prossime presidenziali di aprile-maggio, ha rivolto ieri un discorso ai suoi sostenitori, raccoltisi numerosi, sotto la pioggia battente, in Place du Trocadero a Parigi. Dopo lo scandalo relativo all’assunzione della moglie come collaboratrice parlamentare, che sta mettendo a rischio la sua campagna elettorale, Fillon ha tentato la prova di forza della Francia moderata, che teme l’ascesa – confermata dagli ultimi sondaggi – della nazionalista Marine Le Pen e dei candidati di sinistra.

Intervistata da un giornale, la moglie Penelope ha affermato: “Soltanto lui può diventare presidente”. Fra i gollisti c’è chi prova a individuare un altro candidato per la corsa all’Eliseo, ma intanto il più quotato personaggio moderato, il sindaco di Bordeaux, Alain Juppé, si è sfilato dalla possibile candidatura che molti nel suo partito auspicavano. La magistratura interrogherà Fillon il prossimo 15 marzo. (www.agensir.it)

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»