Roma, Marchini: “Se i cittadini non vanno a votare, vince chi ruba”

"Un dato chiaro di questa campagna elettorale fino a oggi- aggiunge il candidato a sindaco della Capitale- è che c'è una mancanza di passione politica. C'è un gioco a perdere"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

marchini apre campagna elettorale1

ROMA – “Si sa che a Roma si ruba, non serviva Mafia Capitale per scoprirlo. Questa è una città che ha coltivato il voto di scambio, hanno barattato i diritti dei cittadini con le cortesie che si fanno in cambio di un voto. II problema è che c’è una stragrande maggioranza di gente silenziosa che non si mette in gioco”. Lo dice Alfio Marchini partecipando alla giornata conclusiva della prima Convention del Movimento ‘Idea’ coordinata da Gaetano Quagliariello.

“Un dato chiaro di questa campagna elettorale fino a oggi- aggiunge il candidato a sindaco della Capitale- è che c‘è una mancanza di passione politica. C’è un gioco a perdere. C’è un gioco a banalizzare, ad allontanare ancora di più i cittadini dal voto, perché se la gente, schifata da tutti questi balletti incomprensibili, rimane a casa, quelli che si alimentano del marcio di Roma, vanno a votare loro, ci portano i parenti e tutto resterà come prima”. Marchini conclude dicendo che “la politica è una scelta e se perdo rimango”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»