Libia, rientro in Italia per i due ostaggi Calcagno e Pollicardo

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha espresso "grande sollievo" e ha inviato un messaggio ai familiari di Salvatore Failla e Fausto Piano per far pervenire loro "il suo profondo cordoglio per la tragica morte dei loro congiunti in Libia"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

calcagno_pollicardo

ROMA – Rientro in patria per i due ostaggi rapiti in Libia a luglio: Filippo Calcagno e Gino Pollicardo, finalmente si sono ricongiunti alle proprie famiglie. Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha espresso “grande sollievo” e ha inviato un messaggio ai familiari di Salvatore Failla e Fausto Piano per far pervenire loro “il suo profondo cordoglio per la tragica morte dei loro congiunti in Libia”.

LEGGI ANCHE:

Libia, liberati i due ostaggi italiani rapiti a luglio

Libia, Renzi: “Non è tempo di forzature, decide il Parlamento”

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»