VIDEO | La rete del Lazio si riunisce al Fruitlogistica 2020

Onorati (assessore Regione): "Facciamo squadra per valorizzare i prodotti"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BERLINO – Le aziende, i grandi mercati del territorio, gli ambasciatori del gusto e i rappresentanti istituzionali uniti nello spazio di Arsial e Regione per un brindisi all’insegna di una rete che cresce e si rafforza, dando sempre maggiore valore ai suoi prodotti. E’ l’istantanea del secondo giorno della Regione Lazio al Fruitlogistica di Berlino, che si è chiusa con un momento che ha riunito tutti gli operatori del Lazio presenti, voluto dall’assessore regionale all’Agricoltura, Enrica Onorati, “per dare un messaggio della nostra presenza”.

LEGGI ANCHE

La Regione Lazio a Berlino per il FruitLogistica 2020: eccellenze e show cooking

Rivolta alla platea di aziende, rappresentanti del Mof e del Car, Onorati ha ringraziato “chi ha lasciato il proprio stand per partecipare”, spiegando che “questo è lo spazio di tutti, una vetrina dove ognuno può trovare il suo posto”, e aggiungendo che “questo momento legittima un percorso fatto insieme con tanti sforzi della Regione per creare osmosi tra i produttori”. Nella seconda giornata della fiera mondiale ortofrutticola, Arsial e Regione hanno ripetuto lo schema d’esordio proponendo ai visitatori dello spazio, tra cui anche il vicepresidente della commissione Agricoltura dell’europarlamento, Paolo De Castro, una serie di esperienze dedicate al palato e alla narrazione del territorio, delle sue ricchezze, dell’impegno per la valorizzazione dei suoi prodotti.

GLI APPUNTAMENTI CULINARI

Al centro dei tre appuntamenti culinari in programma nell’area degustazioni, i frutti e gli ortaggi più caratteristici esaltati dalla maestria dello chef Francesco Capirchio e del gelatiere Mario Serrani: una panzanellaricomposta’ nella forma di pomodoro su un letto di crema di mozzarella di bufala; una tartare di manzo condita con olio evo Colline Pontine Dop, zucchine bianche di Fondi, funghi, asparagi di Canino e chicchi di melograno, e servita con gelato di pomodoro Torpedino; una pasta risottata al provolone e zucchine bianche; una cheesecake alla marmellata di pomodoro e un gelato di melograno e sedano bianco di Fondi. Infine un piatto a sorpresa dello chef di Campodimele, nominato ‘Lazio terra di sapori da Nord a Sud“, ossia una frisella al profumo di baccalà, scomposta e ricomposta nel piatto per assumere la forma della mappa della regione.

ONORATI: “FACCIAMO SQUADRA PER VALORIZZARE I PRODOTTI”

“Siamo insieme come sistema Lazio al Fruitlogistica di Berlino- ha dichiarato in chiusura di giornata l’assessore Onorati- Accompagniamo tutte le realtà che hanno scelto di essere nel nostro stand istituzionale e insieme facciamo squadra con tutta la rete degli operatori della regione Lazio che sono presenti. È davvero un momento importante questo per il comparto ortofrutticolo e tutta la filiera attorno alla cultura del cibo. Lo continuiamo a fare in un’ottica di sinergia, di osmosi con tutta le realtà della filiera e con momenti di degustazione, di riconoscimento del prodotto, di valorizzazione e tutela degli stessi. Quindi- ha concluso l’assessore- è davvero una bellissima occasione per far conoscere la regione Lazio attraverso chi, con le proprie fatiche quotidiane, la rappresenta al meglio”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

6 Febbraio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»