Tiziano Ferro lancia l’hashtag #Fiorellostattezitto, ma Amadeus risponde: #Fiorelloparlaquantovuoi

Le tempistiche infinite della seconda serata di Sanremo hanno fatto sbottare Tiziano Ferro. Sotto accusa gli interventi troppo lunghi dello showman siciliano
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Una lunga diretta e la gara che si protrae fino a notte inoltrata. La seconda puntata del Festival di Sanremo si è sicuramente distinta per sua la durata con una chiusura all’1.40. Le tempistiche infinite, hanno fatto sbottare anche Tiziano Ferro che, dopo il medley di tre brani cantato quasi verso la fine, ha detto: “È l’una Amadeus, potemo fa’ qualcosa domani? Hashtag #Fiorellostattezitto”. Incriminati gli interventi dello showman siciliano, colpevoli secondo Ferro di aver causato un ritardo di non poco conto.

#FIORELLOSTATTEZITTO DIVENTA TRENDING TOPIC

L’hashtag è subito diventato trending topic su Twitter catalizzando i commenti di tantissimi spettatori esausti e assonnati. Oggi, nella quotidiana conferenza stampa sanremese, Amadeus ha risposto all’artista: “Io penso sempre positivo. L’ho considerata una battuta non venuta benissimo. All’una di notte possono venire meno brillanti”. E su Fiorello, il direttore artistico ha un’unica certezza: “La sua presenza illumina fortemente questo Festival. Io lancio l’hashtag #Fiorelloparlaquantovuoi“. Nella gara degli hashtag si è tuffato anche Stefano Coletta, direttore di Rai Uno: “Il mio è #SenzaFiorellodiventiamotuttiorfani. Propongo la presenza di Fiorello ad ogni edizione di Sanremo, per sempre”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

6 Febbraio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»