Prescrizione, oggi il Consiglio dei ministri per trovare un accordo nella maggioranza

Duro il Movimento 5 stelle che minaccia la crisi di governo, ma il Pd frena: "La soluzione è a portata di mano"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Il presidente del consiglio, Giuseppe Conte ha convocato il vertice di maggioranza sulla giustizia, ivi incluso il nodo sulla prescrizione, alle 18.30 a palazzo chigi. Lo apprende l’Agenzia Dire.

LEGGI ANCHE: Tutti i partiti mostrano i muscoli sulla prescrizione? Ma quale crisi di Governo, l’accordo è vicino

BONAFEDE SU ARTICOLI STAMPA: MAI MINACCIATO DIMISSIONI

“Si smentisce categoricamente quanto riportato da alcune testate a proposito di minacce di dimissioni che il ministro Bonafede avrebbe avanzato al presidente del Consiglio, Giuseppe Conte”. Lo rende noto lo staff del Guardasigilli, Alfonso Bonafede.

LEGGI ANCHE: Prescrizione, Bonafede: “Ho il dubbio che ad alcuni membri della maggioranza i testi li scriva Berlusconi”

LEZZI A ZINGARETTI: SCEGLIETE, O CON LA GENTE O CON I PARASSITI

“Informiamo Zingaretti che sarebbe la nostra intenzione quella di guardare avanti. Ad oggi sono loro a voler tornare indietro sulla prescrizione e mi meraviglio che non si organizzi a scendere in piazza con i cittadini che devono lavorare almeno 40 anni per avere uno straccio di pensione contro chi è stato seduto in Senato anche per pochi giorni e pretende il vitalizio. Decidete voi da che parte stare. Dalla parte della gente che lavora o da quella dei parassiti”. Lo scrive su facebook la senatrice M5s Barbara Lezzi.

LEGGI ANCHE: Prescrizione, Lezzi (M5s) avverte: “Non è negoziabile”. E minaccia crisi di governo

ZINGARETTI: SENZA MEDIAZIONE RINVIO SE SI VUOLE SALVARE GOVERNO

“Non e’ vero che su temi come la prescrizione siamo disponibili a chiudere gi occhi. Abbiamo detto a Conte che bisogna trovare una soluzione ma se non si trova si va avanti con la nostra proposta oppure con il rinvio di un anno se si vuole salvare il governo”. Lo dice Nicola Zingaretti a Radio Capital.

LEGGI ANCHE: Renzi: “Sulla prescrizione difendiamo la legge Orlando, non quella firmata con Salvini”

DELRIO: PER NOI DEL PD EQULIBRIO E’ A PORTATA DI MANO

Il ministro della Giustizia “Bonafede sta lavorando in maniera costante e seria per trovare una mediazione che unisca, che da un lato impedisca che i cittadini vengano mantenuti in un processo infinito e dall’altro impedisca che non vi sia giustizia per reati gravi che magari vanno in prescrizione”. Lo dice il capogruppo Pd alla Camera Graziano Delrio intervistato dal direttore dell’Agenzia DIRE Nico Perrone.

“Ormai qualche passo in avanti è stato fatto, sono state messe in fila cose- segnala Delrio- secondo me basta un’altra mediazione e poi si raggiunge un equilibrio che per noi del Pd sembra a portata di mano“.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

6 Febbraio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»