Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Digitale, da Anorc il racconto del lato oscuro: ecco DIG.Eat 2019

computer
ROMA - Raccontare con un occhio irriverente il lato oscuro del digitale. È l'intento di DIG.Eat, l'anti-evento annuale sul digitale
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Raccontare con un occhio irriverente il lato oscuro del digitale. È l’intento di DIG.Eat, l’anti-evento annuale sul digitale nato da un’idea di ANORC, con il supporto organizzativo di Digital&Law Department, che giovedì 30 maggio al Teatro Eliseo di Roma celebrerà la sua dodicesima edizione ispirata allo storico album dei Pink Floyd ‘The dark side of the moon’ per fotografare la condizione del digitale in Italia e provare a indicare strade praticabili per PA, professionisti e imprese.

Dopo il successo dello scorso anno – 1.000 presenze, 50 patrocini, 45 relatori – stakeholder ed esperti nazionali, provenienti dal mondo delle istituzioni, delle imprese e delle università, si confronteranno su documenti informatici, privacy e sicurezza, firme elettroniche, fattura elettronica, sanità digitale e governance digitale in un programma che resterà oscuro fino all’ultimo e sarà svelato solo il giorno del DIG.Eat.

Al via le iscrizioni all’evento, a ingresso gratuito previa registrazione obbligatoria al link https://www.eventbrite.it/e/registrazione-digeat-2019-the-dark-side-of-55639811173.

Tutte le informazioni sul #Digeat2019 sono disponibili sul sito ufficiale dell’evento http://www.digeat.it/.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»