Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Tennis, Djokovic presenta appello contro l’espulsione dall’Australia

"Djokovic non ha fornito sufficienti prove per entrare in Australia. Per questo motivo la sua Visa è stata cancellata"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Novak Djokovic, espulso ieri dall’Australia al suo arrivo a Melbourne per partecipare agli Australian Open (al via il 17 gennaio), ha presentato ricorso tramite i suoi avvocati contro la decisione delle autorità di non concedergli il visto per entrare nel Paese: l’udienza è fissata a lunedì mattina. Secondo l’Australian Border Force “Djokovic non ha fornito sufficienti prove per entrare in Australia. Per questo motivo la sua Visa è stata cancellata”, mentre è stato confermato che il tennista serbo numero uno al mondo “ha accesso al suo telefono”. Stando a quanto riporta la stampa locale, i legali di Djokovic hanno depositato gli atti necessari al ricorso presso il Tribunale di Melbourne e, in attesa dell’udienza di lunedì mattina, il serbo è stato trasferito al Park Hotel di Melbourne insieme ad altri ospiti, anche loro in attesa di giudizio. 

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»