hamburger menu

Riecco Pillon infuriato: “A Bologna party blasfemo all’Università, Rettore intervenga”

Il collettivo universitario propone un party per esorcizzare "l'ansia della Madonna" provocata dalla prossima sessione di esami. Ma il senatore Pillon si scandalizza

BOLOGNA – Una festa organizzata dai collettivi dell’Alma Mater di Bologna scatena la rabbia e l’indignazione dei leghisti, che chiedono l’immediato intervento del rettore Francesco Ubertini. Il motivo? Secondo gli esponenti del Carroccio si tratta di un “party blasfemo”, a partire dal titolo: ‘Immacolata contraccezione‘. Non solo. Come immagine della locandina è stata scelta una raffigurazione della Madonna contornata da numerosi preservativi che piovono dal cielo.

La festa è in programma domani sera, venerdì 6 dicembre, nello spazio ‘Lab Deriva’ all’interno delle strutture universitarie di via Filippo Re. A organizzarla sono tra gli altri i collettivi Link e Mala educacion, insieme all’associazione degli studenti Lgbt dell’Ateneo bolognese. A sollevare il caso è il senatore leghista Simone Pillon.

Cirinnà: “Pillon è dalla parte degli odiatori seriali”

Guardate che schifezza– scrive sui social, rilanciando la locandina dell’evento- ecco cosa sono capaci di produrre i collettivi di estrema sinistra a Bologna. Scopro su Facebook che hanno organizzato un party blasfemo contro la Vergine denominato ‘Immacolata contraccezione’. Offensivo per tutti i cattolici del nostro Paese e non solo. Il tutto per attaccare me, Salvini e Fontana. Quanto sono tristi. Che peccato vedere gente senza ideali, che porta avanti solo cattiveria, provocazioni, insulti e blasfemie disgustose. E meno male che sarebbero loro i combattenti contro l’odio. Guardatevi allo specchio, ragazzi”.

A ruota interviene il deputato e coordinatore della Lega Giovani, Luca Toccalini. “Apprendiamo dalle pagine Facebook dei collettivi di sinistra dell’Università di Bologna- scrive in una nota- dell’organizzazione di una festa intitolata ‘Immacolata contraccezione’, con la Madonna derisa in locandina. Uno squallore blasfemo inaccettabile, corredato da insulti a Salvini e altri esponenti della Lega. Chiediamo l’immediato intervento del rettore. Certe iniziative sono inaccettabili. A maggior ragione all’interno di un’università pubblica. Cosa ne penseranno i loro amici delle sardine e Bonaccini?”.

VIDEO | Blitz ‘Non una di meno’ a convegno con senatore Pillon: donna strattonata

Sulla pagina Facebook dell’evento, gli organizzatori spiegano che la festa è legata alla vicina sessione invernale di esami universitari. “Gli esami sono alle porte e hai un’ansia della Madonna? Ci pensiamo noi– scrivono- mettiamo al bando la verginale santità mariana. E’ arrivato il momento di celebrare l’Immacolata con(trac)cezione con un indecoroso party della Madonna”. I collettivi invitano dunque a scatenarsi “contro i vari Salvini, Pillon e Fontana che vorrebbero limitare le scelte sui nostri corpi e le nostre vite”. E concludono: “Ovviamente nessuno spazio a comportamenti fascisti, razzisti, omolesbotransbifobici, machisti, sessisti e killjoy”.

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2020-12-17T16:43:07+02:00