Riecco Pillon infuriato: “A Bologna party blasfemo all’Università, Rettore intervenga”

Il collettivo universitario propone un party per esorcizzare "l'ansia della Madonna" provocata dalla prossima sessione di esami. Ma il senatore Pillon si scandalizza
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BOLOGNA – Una festa organizzata dai collettivi dell’Alma Mater di Bologna scatena la rabbia e l’indignazione dei leghisti, che chiedono l’immediato intervento del rettore Francesco Ubertini. Il motivo? Secondo gli esponenti del Carroccio si tratta di un “party blasfemo”, a partire dal titolo: ‘Immacolata contraccezione‘. Non solo. Come immagine della locandina è stata scelta una raffigurazione della Madonna contornata da numerosi preservativi che piovono dal cielo.

La festa è in programma domani sera, venerdì 6 dicembre, nello spazio ‘Lab Deriva’ all’interno delle strutture universitarie di via Filippo Re. A organizzarla sono tra gli altri i collettivi Link e Mala educacion, insieme all’associazione degli studenti Lgbt dell’Ateneo bolognese. A sollevare il caso è il senatore leghista Simone Pillon.

Cirinnà: “Pillon è dalla parte degli odiatori seriali”

Guardate che schifezza– scrive sui social, rilanciando la locandina dell’evento- ecco cosa sono capaci di produrre i collettivi di estrema sinistra a Bologna. Scopro su Facebook che hanno organizzato un party blasfemo contro la Vergine denominato ‘Immacolata contraccezione’. Offensivo per tutti i cattolici del nostro Paese e non solo. Il tutto per attaccare me, Salvini e Fontana. Quanto sono tristi. Che peccato vedere gente senza ideali, che porta avanti solo cattiveria, provocazioni, insulti e blasfemie disgustose. E meno male che sarebbero loro i combattenti contro l’odio. Guardatevi allo specchio, ragazzi”.

A ruota interviene il deputato e coordinatore della Lega Giovani, Luca Toccalini. “Apprendiamo dalle pagine Facebook dei collettivi di sinistra dell’Università di Bologna- scrive in una nota- dell’organizzazione di una festa intitolata ‘Immacolata contraccezione’, con la Madonna derisa in locandina. Uno squallore blasfemo inaccettabile, corredato da insulti a Salvini e altri esponenti della Lega. Chiediamo l’immediato intervento del rettore. Certe iniziative sono inaccettabili. A maggior ragione all’interno di un’università pubblica. Cosa ne penseranno i loro amici delle sardine e Bonaccini?”.

VIDEO | Blitz ‘Non una di meno’ a convegno con senatore Pillon: donna strattonata

Sulla pagina Facebook dell’evento, gli organizzatori spiegano che la festa è legata alla vicina sessione invernale di esami universitari. “Gli esami sono alle porte e hai un’ansia della Madonna? Ci pensiamo noi– scrivono- mettiamo al bando la verginale santità mariana. E’ arrivato il momento di celebrare l’Immacolata con(trac)cezione con un indecoroso party della Madonna”. I collettivi invitano dunque a scatenarsi “contro i vari Salvini, Pillon e Fontana che vorrebbero limitare le scelte sui nostri corpi e le nostre vite”. E concludono: “Ovviamente nessuno spazio a comportamenti fascisti, razzisti, omolesbotransbifobici, machisti, sessisti e killjoy”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»