Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

VIDEO | Regionali Calabria, Oliverio: “Passo indietro, accolgo l’appello delle sardine”

Il presidente della Regione Calabria Mario Oliverio (Pd) invita anche gli altri candidati, Callipo e Aiello (M5s) in partcolare, a fare lo stesso
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

CATANZARO – “Un passo indietro per il bene dell’unità del centrosinistra” è quanto annunciato oggi dal presidente della Regione Calabria Mario Oliverio (Pd) che ha incontrato la stampa alla Cittadella regionale a Catanzaro.

Letto “con attenzione” l’appello di Jasmine Cristallo, la leader del movimento delle Sardine in Calabria che invita “all’unita di tutte le forze facendo un passo indietro per una sana rigenerazione e per trovare una soluzione credibile e condivisa”, Oliverio le ha telefonato esprimendo la propria disponibilità.

Mi auguro che la stessa disponibilità – ha dichiarato il presidente della giunta regionale – possa essere data almeno dagli altri candidati, in particolare dallo stesso Pippo Callipo, ma anche dal candidato del M5s Francesco Aiello“.

Oliverio ha poi annunciato che invierà una lettera a Jasmine Cristallo e ai leader politici della coalizione di governo: Nicola Zingaretti, Luigi Di Maio, Matteo Renzi e Roberto Speranza.

LEGGI ANCHE: Regionali Calabria, Zingaretti incontra Callipo dopo l’ok alla candidatura

LEGGI ANCHE: Regionali Calabria, Parentela: “Aiello ha accettato la candidatura”

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»