Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Innovazione, svelate 11 categorie premio Angi per giovani talenti

Cerimonia il 17 dicembre alla camera
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Meritocrazia, ricerca e capacità di analizzare il presente per disegnare il futuro. Queste le parole chiave del secondo Premio ANGI (Associazione nazionale giovani innovatori) presentato oggi nella Sala Monumentale di Palazzo Chigi. Svelate le undici categorie per premiare i nostri migliori talenti nel campo dell’innovazione e cerimonia di premiazione prevista per il 17 dicembre alla Camera. Menzione particolare per la giovanissima Valeria Cangina, diciotto anni, nominata recentemente tra le Inspiring Fifty, una delle 50 donne più influenti in Italia nel mondo del tech.

LE CATEGORIE CHE SARANNO PREMIATE

Queste le undici categorie che saranno premiate: Scienza e Salute, Costume e società, Cultura e turismo, Mobilità e smart city, Energia e ambiente, Industria e robotica, Food e Agritech, Sport e Benessere, Economia e Finanza, Formazione e Human resource, Comunicazione e Mass media. “Dietro a questo premio- spiega Gabriele Ferrieri, presidente ANGI- si cela la nostra mission: dare forza e stimoli ai giovani talenti. Il nostro compito è farli emergere”. “Ho scoperto la robotica a 11 anni- spiega la giovane Cagnina, recentemente inserita da Forbes Italia anche tra le 100 under30 che cambieranno il Paese- volevo costruire robot e mi si è aperto un mondo che mi ha portato ad arrivare anche a Boston. Oggi insegno robotica, a 16 anni ho fondato una scuola che oggi è diventata una vera e propria azienda. L’apprendimento è sotto forma di gioco”. Grazie al motto ‘Nulla è impossibile’, Valeria continua ad attrarre giovani e adulti nel mondo del futuro. “L’Innovation leader award con cui premiamo oggi Valeria- osserva Ferrieri- vuole portare alla lcue le straordinarie qualità nel nostro Paese”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»