Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Tg Sanità – Edizione del 5 dicembre

Dall’Italia maglia nera per i costi indiretti (6mila euro) sui familiari dei pazienti colpiti da cancro al polmone, considerata il tumore a più alto tasso di mortalità in Europa, all’oltre un milione di italiani che soffrono di scompenso cardiaco, con 190mila ricoveri ogni anno e una spesa di 3 miliardi per il Servizio sanitario nazionale; dalle novità nella cardiochirurgia, con tecniche sempre meno invasive come le valvole senza sutura, di cui si è discusso al convegno di Artemisia Onlus, agli oculisti della Soi che puntano gli ‘occhi’ sui migranti mettendosi a loro disposizione, fino alla medicina ‘potenziativa’ del futuro che sarà rivolta ai sani e non più solo ai malati.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Dall’Italia maglia nera per i costi indiretti (6mila euro) sui familiari dei pazienti colpiti da cancro al polmone, considerata il tumore a più alto tasso di mortalità in Europa, all’oltre un milione di italiani che soffrono di scompenso cardiaco, con 190mila ricoveri ogni anno e una spesa di 3 miliardi per il Servizio sanitario nazionale; dalle novità nella cardiochirurgia, con tecniche sempre meno invasive come le valvole senza sutura, di cui si è discusso al convegno di Artemisia Onlus, agli oculisti della Soi che puntano gli ‘occhi’ sui migranti mettendosi a loro disposizione, fino alla medicina ‘potenziativa’ del futuro che sarà rivolta ai sani e non più solo ai malati.

Buona visione!

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»