Pd. Rossi: “No alla riduzione dei circoli” VIDEO

"Sulle sezioni tornerei al togliattiano motto una sezione per ogni campanile", dice il presidente della Regione Toscana
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

PRATO – La convince il fatto che la segreteria nazionale del Pd presenti la riduzione del numero degli iscritti e la chiusura di alcuni circoli come un piano di razionalizzazione? “Non mi pare per niente, no. Razionalizzare, si razionalizzano altre cose. Sulle sezioni tornerei al togliattiano motto una sezione per ogni campanile, anzi è una buona idea per quando mi candiderò a fare il segretario del Pd, una sezione per ogni campanile”.

Lo ha spiegato il governatore della Toscana, Enrico Rossi rispondendo ai giornalisti a margine di un incontro sui 40 anni della Casa del popolo a Coiano. “Anche i campanili si riducono- ha aggiunto con ironia-, ma resistono bene”. Ad avviso del presidente della Regione, “sul partito è bene che si rifacciano gli iscritti, si riorganizzino le sezioni, si rifacciano i responsabili di organizzazione, si ricostruisca una militanza- ha proseguito-. Certo, i tempi cambiano ma questo non significa che il partito debba trasformarsi in un comitato elettorale. Il partito ha bisogno di strutture, di campi di interesse, di settori a cui dire gli iscritti sono invitati a partecipare, a dare contributi programmatici”.

di Carlandrea Adam Poli – Giornalista

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»