Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Momenti di tensione a Napoli tra forze dell’ordine e lavoratori

whirlpool_napoli_fumogeni-min
Lo scontro davanti alla prefettura durante l'incontro tra il ministro del Lavoro Andrea Orlando, il sindaco Di Napoli Gaetano Manfredi e i sindacati
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

NAPOLI – Momenti di tensione tra forze dell’ordine e gruppi di manifestanti che stanno arrivando in corteo davanti alla Prefettura di Napoli dove è in corso un tavolo tra il ministro del Lavoro Andrea Orlando, il sindaco Di Napoli Gaetano Manfredi e i sindacati.

LEGGI ANCHE: Tribunale di Napoli respinge il ricorso dei sindacati contro i licenziamenti di Whirlpool 

Il messaggio dell’operaio Whirlpool di Napoli all’ufficiale giudiziario: “Mi trova a chiedere l’elemosina”

WHIRLPOOL, RICCI (CGIL NAPOLI): “CONTINUEREMO AD INCALZARE IL GOVERNO

Abbiamo registrato da parte del ministro Orlando la disponibilità a farsi carico, insieme agli altri ministri, di una soluzione che garantisca continuità lavorativa ai 320 dipendenti della Whirlpool di Napoli”. È quanto afferma il segretario generale della Cgil Napoli e Campania, Nicola Ricci al termine del vertice sul lavoro in prefettura con il ministro Orlando.

“Il 30 novembre – aggiunge Ricci – è dietro l’angolo e i lavoratori non possono subire un altro ricatto, quello della mancanza di continuità occupazionale, che si aggiungerebbe al licenziamento avviato dalla multinazionale. Quella dei tempi decisi da Whirlpool è un’altra pugnalata che abbiamo denunciato al ministro Orlando. Sul tempo e sulla gestione del progetto, il ministro ci ha assicurato che se ne farà carico immediatamente, attraverso degli incontri che si saranno già la prossima settimana”. “C’è una disponibilità, dobbiamo come sempre continuare ad incalzare il Governo e l’azienda – conclude Ricci – con la nostra mobilitazione, affinchè ci vengano date risposte immediate sulle garanzie occupazionali per i lavoratori”.

UIL CAMPANIA: “SERVE INTESA ENTRO NOVEMBRE

Entro il mese di novembre dobbiamo concludere un’intesa. Senza non c’è una prospettiva per i lavoratori, è meglio che il Governo se lo metta in testa. E su questo faremo tutto quello che è necessario affinché si porti a casa un risultato”. Così il segretario generale della Uil Campania, Giovanni Sgambati, sulla vertenza Whirlpool dopo aver incontrato il ministro del Lavoro Andrea Orlando in prefettura a Napoli. 

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»