Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Il liceo da Vinci di Reggio Calabria alle Olimpiadi Internazionali di Astronomia

liceo da vinci reggio calabria olimpiadi astronomia
Sono 3 gli studenti dell'istituto a fare parte della squadra azzurra
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

REGGIO CALABRIA – Tre giovani studenti e studentesse del liceo scientifico ‘Leonardo da Vinci’ di Reggio Calabria sono approdati a Milano per rappresentare l’Italia alle Olimpiadi Internazionali di Astronomia. Ilenia Trunfio, di II G, Chiara Luppino, di III A e Marco Carbone, di IV H, insieme a tre studenti di altrettanti licei del territorio nazionale, si sono infatti classificati primi tra più di 5mila concorrenti, superando le tre fasi della selezione: quella di istituto, la regionale e la nazionale.
La competizione, iniziata questa mattina e che si concluderà il 13 novembre, prevede tre gare: una prova teoretica, una prova osservativa ‘su carta’ e una prova pratica.

“Il risultato ottenuto dai nostri studenti ci riempie di orgoglio- commenta la dirigente scolastica, Giuseppina Princi- perché premia l’impegno dei ragazzi e del corpo docente”. “Le Olimpiadi di Astronomia sono parte integrante della nostra offerta formativa- prosegue- e costituiscono una delle tante esperienze che contribuiscono a completare il percorso di preparazione dei nostri allievi. La gara che affronteranno nel capoluogo lombardo, ne sono certa, sarà loro utile per confrontarsi con le realtà scolastiche di tutto il mondo, permetterà loro di arricchire il già forte bagaglio culturale e di riportare al liceo quanto appreso in questa esperienza”.

L’istituto reggino è stato il primo ad avviare la sperimentazione per l’insegnamento dell’astronomia al primo biennio e, con il liceo ‘Russel’ di Roma e la scuola media ‘Vittore Pisani’ di Venezia è stato designato ‘scuola polo’, almeno fino alla Riforma Gelmini. L’istituto partecipa alle Olimpiadi Italiane di Astronomia sin dalla fase sperimentale del 2001, classificando sempre almeno due allievi nella squadra internazionale e ottenendo notevoli risultati. Le ultime medaglie di bronzo sono state vinte da Andrea Labate, oggi studente universitario, e da Marco Carbone che, per la seconda volta, è componente la squadra italiana.

“Ringrazio -conclude la dirigente Princi- le docenti referenti del progetto Myriam Calipari e Maria Bova, il Planetario Pythagoras di Reggio Calabria e la sua responsabile, la professoressa Angela Misiano, per le proficue sinergie messe in campo ai fini della preparazione degli allievi. Ai ragazzi va il mio personale in bocca al lupo per la prova che si apprestano ad affrontare”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»