Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Manovra, Conte: “Plastic tax, confronto con aziende. No fine punitivo”

"Non e’ e non sarà manovra delle tasse"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – In relazione alla plastic tax il Presidente del consiglio Giuseppe Conte, si apprende da fonti di palazzo Chigi, “intende incontrare le aziende coinvolte e gli esperti del settore per avere un confronto volto a rendere ancora più efficaci e sostenibili queste misure riducendo eventualmente l’impatto. Nella convinzione che si tratti di misure che rappresentano la chiara volontà del governo di avviare una svolta green ma che nello stesso tempo non vogliono avere un fine punitivo”.

LEGGI ANCHE

Manovra, per Fratoianni “serve la patrimoniale sopra il milione di euro”. E di Renzi dice: “È come Salvini”

Manovra, Di Maio: “Dibattito surreale, plastic tax per dare scossa”

CONTE: “NON E’ E NON SARÀ MANOVRA DELLE TASSE”

Fonti vicine a Giuseppe Conte, descrivono un Presidente del consiglio “fortemente deciso a contrastare il tentativo di far passare questa come la ‘manovra delle tasse’. È una manovra che ha evitato il già programmato aumento dell’IVA per 23 miliardi, che avrebbe avuto un impatto negativo su consumi e su tutte le famiglie. La realtà è che la manovra è fortemente redistributiva, dà soldi ai cittadini”. La manovra “dà soldi alle imprese con Impresa 4.0, dà più soldi in busta paga ai lavoratori con 3 mld di taglio del cuneo fiscale, elimina il super ticket, dà 600 milioni alle famiglie e asili nido gratuiti, dà soldi alle persone con disabilità, potenzia il sistema della ricerca, non tocca la flat tax per le partite Iva né reddito di cittadinanza e quota 100, dà 3 mld di super bonus ai cittadini che usano le carte di credito. Non può essere raccontata come una ‘manovra delle tasse’ solo per la presenza di alcune specifiche e limitate misure volte a tutelare l’ambiente, la salute dei cittadini e che danno un indirizzo green al paese, come la plastic tax e la modifica degli sgravi fiscali sulle auto aziendali più inquinanti”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»