hamburger menu

“L’inclusione non è un luogo comune”, a Milano il Festival della Cultura Paralimpica

Terza edizione per la manifestazione che vuole promuovere una diversa percezione della disabilità. Dibattiti, ospiti, atleti paralimpici, mostre e presentazioni di libri divisi in quattro giorni

Pubblicato:05-10-2022 15:43
Ultimo aggiornamento:05-10-2022 15:43
Canale: Sport
Autore:
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

ROMA – Il Festival della Cultura Paralimpica riprende il suo cammino dopo lo stop imposto dalla pandemia. Per la terza edizione della manifestazione – che si svolgerà dall’11 al 14 ottobre – il Comitato Italiano Paralimpico ha scelto Milano, luogo simbolo della prossima edizione dei Giochi Olimpici e Paralimpici invernali. Il Festival della Cultura Paralimpica è un’iniziativa ideata dal Comitato Italiano Paralimpico con l’obiettivo di promuovere una diversa percezione della disabilità attraverso i racconti, le testimonianze e le parole dei protagonisti del mondo dello sport paralimpico e di chi nel quotidiano affronta questo tema.

L’apertura, prevista il giorno 11 ottobre, avrà luogo presso il 47esimo piano della Torre Allianz, alla presenza dei rappresentanti istituzionali e delle più importanti personalità del mondo dello sport italiano. Le iniziative dei giorni 12, 13 e 14 ottobre si svolgeranno, invece, presso la Fabbrica del Vapore, in via Procaccini 4. L’area ospiterà due mostre fotografiche, due corner per dibattiti e presentazioni di libri, una rassegna cinematografica, un palco centrale con gli interventi di tanti ospiti del mondo della comunicazione, dello spettacolo, dell’arte, della cultura, dello sport e delle istituzioni.

‘L’inclusione non è un luogo comune’ è il claim scelto per sottolineare il tema al centro di questa edizione. Inclusione come lotta ai pregiudizi ma anche come percorso che richiede conoscenza, impegno, libertà di pensiero. Il programma prevede la partecipazione di grandi personalità, da Dacia Maraini a Michelangelo Pistoletto, da Marco Tardelli a Elio e le Storie Tese, e poi ancora Fabrizio Curcio e tanti altri. E ovviamente le stelle paralimpiche, da Ambra Sabatini a Martina Caironi, da Francesca Porcellato a Daniele Cassioli.

Il Festival della Cultura Paralimpica è un evento patrocinato dal Ministero dell’Istruzione, dalla Regione Lombardia e dal Comune di Milano con la partecipazione della Fondazione Milano-Cortina 2026. La Rai sarà media partner, INAIL partner istituzionale.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-10-05T15:43:48+01:00