hamburger menu

In Italia torna il gas russo: riprese le forniture da Gazprom

Risolto da parte di Eni l'intoppo burocratico che aveva fermato gli approvvigionamenti attraverso l'Austria

Pubblicato:05-10-2022 13:06
Ultimo aggiornamento:05-10-2022 13:06
Canale: Europa
Autore:
GAZPROM_gas_russia
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

ROMA – Torna a fluire in Italia il gas proveniente dalla Russia. Le forniture erano state interrotte sabato 1 ottobre, come aveva fatto sapere Eni. L’azzeramento dei flussi era stato motivato dal colosso russo Gazprom con una “dichiarata impossibilità di trasportare il gas attraverso l’Austria”.

LEGGI ANCHE: Cingolani: “Il gas c’è, il problema è il prezzo”. L’Ue studia nuovi interventi contro il caro bollette

PERCHÉ IL GAS RUSSO NON ARRIVAVA PIÙ IN ITALIA

Il problema era di tipo burocratico: la nuova normativa introdotta dalle autorità di regolamentazione austriache aveva provocato lo stop all’arrivo del gas in Italia dal punto di ingresso di Tarvisio. Eni informa in un comunicato che “oggi sono ripresi i flussi di gas approvvigionati da Gazprom. La ripresa delle forniture è stata resa possibile dalla risoluzione da parte di Eni e delle parti coinvolte dei vincoli che derivano dalla nuova normativa introdotta dalle autorità di regolamentazione austriache”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-10-05T13:06:01+01:00