Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

All’IC Quasimodo di Crispano l’educazione ambientale comincia dall’infanzia

IC Quasimodo di Crispano educazione ambientale
Bambini presentano i loro elaborati al sindaco
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

NAPOLI – All’Istituto Comprensivo ‘Quasimodo’ di Crispano (Napoli) un folto gruppo di studenti e studentesse delle classi quinte della scuola primaria e delle classi prime della secondaria di primo grado ha riflettuto su quanto sia importante salvaguardare l’ambiente e su quanto sia facile, con un’azione virtuosa, fare la differenza e la differenziata. A conclusione di una settimana di attività didattiche incentrate sulla salvaguardia dell’ambiente e sulla lotta al cambiamento climatico, bambine e bambini hanno potuto presentare i loro elaborati in un evento pubblico, ‘Puliamo il Mondo’, alla presenza del sindaco di Crispano, Michele Emiliano, e del presidente e vicepresidente dell’Associazione Geofilos Legambiente Succivo, rispettivamente Francesco Pascale e Carla Petito.

Moltissimi i disegni e i cartelloni realizzati dagli studenti, che sfilano davanti agli ospiti per mostrare orgogliosi i loro messaggi di speranza, vivaci e colorati. Su un cartellone si legge “un mondo pulito è un sogno infinito”, in tre lingue diverse, italiano, inglese e francese. Un altro raffigura un albero, le cui foglie sono azioni virtuose che ciascuno, adulto o bambino, può compiere per fare la propria parte nella lotta al cambiamento climatico. Si tratta di azioni semplici alla portata di tutti, nulla di particolarmente complesso: usare una borraccia per evitare il consumo di plastica, chiudere il rubinetto dell’acqua quando ci si lava i denti, o la doccia quando ci si insapona, fare la raccolta differenziata. Anche i più piccoli avvertono l’urgenza di una crisi che appare irreversibile: un bambino sfila davanti agli ospiti e il suo messaggio è chiaro: “se non facciamo qualcosa tutti i mari saranno inquinati”.

Un’iniziativa di sensibilizzazione, promossa dalla neo dirigente Gilberta Materazzo, che fa anche da inaugurazione ad un anno scolastico finalmente in presenza. Per crescere adulti consapevoli partendo dall’infanzia.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»