Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Comunali Milano, ciclone Sala: centrosinistra fa man bassa in tutti i Municipi

Nel 2016 il centrodestra vinse 5 municipi su 9, ma la netta affermazione del sindaco meneghino fa trionfare il centrosinistra
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Di Nicolò Rubeis

MILANO – Dopo la roboante vittoria di Giuseppe Sala, sancita già al primo turno, il centrosinistra può festeggiare un altro ottimo risultato, ossia aver riconquistato tutti e 9 i Municipi di Milano. Un traguardo che si aggiunge a quello dei 31 consiglieri di maggioranza su 48 conquistati dalla coalizione Sala.

Nella scorsa tornata elettorale, quella del 2016, nonostante il successo sempre di Sala al ballottaggio su Stefano Parisi, il centrodestra riuscì a prevalere quantomeno nel conto delle zone. Finì 5 a 4 per i candidati di Parisi, ma oggi è tutta un’altra storia.

Al Municipio 1, quello del centro storico, dopo 10 anni di centrosinistra targati Fabio Arrigoni si impone Mattia Abdu, ex assessore di zona al Commercio. Vittoria piuttosto netta quella di Abdu che porta a casa il 62% delle preferenze contro il 33% racimolato da Federico Benassati di Forza Italia. Il centrosinistra si riprende il Municipio 2, quello della Stazione centrale, di Gorla, Turro, Greco e Crescenzago, amministrato negli scorsi cinque anni dal leghista Samuele Piscina. E lo fa con un successo netto di Simone Locatelli (55%) sull’esponente del Carroccio Luca Lepore (37%).

Al Municipio 3 convincente conferma per Caterina Antola (58%) che spazza via le speranze di Maurizio Gussoni (l’esponente di Fdi chiude con il 31%). Duro colpo per il centrodestra nel Municipio 4, quello di Porta Vittoria e Forlanini. Il leghista ed ex presidente Paolo Bassi perde malamente con Stefano Bianco (54%). A nulla sono valsi i molti sopralluoghi di Matteo Salvini e del commissario cittadino della Lega Stefano Bolognini durante la campagna elettorale: la zona 4 torna al centrosinistra.

Anche Alessandro Bramati, ormai ex presidente del Municipio 5, non riesce nella riconferma: il ‘ciclone Sala’ spazza via pure lui. L’esponente di Milano Popolare, la compagine di Maurizio Lupi, si ferma al 37% delle preferenze. Sorride Natale Carapellese che diventa presidente con il 54% dei voti. Buon 3,3% del M5S con Costantino Grimaldi.

In zona 6 riconfermato Santo Minniti (58%). Successo importante per il centrosinistra con Silvia Fossati in zona 7, l’ex ‘feudo’ di Marco Bestetti, oggi capolista di Forza Italia per Palazzo Marino. Il suo candidato successore, Simone Orlandi (Fdi), non sfonda e chiude col 37% delle preferenze. Al Municipio 8 (Fiera, Gallaratese, Quarto Oggiaro) vince Giulia Pelucchi (57%), mentre diventa presidente al Municipio 9 (Garibaldi, Niguarda) l’ex consigliera comunale Anita Pirovano.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»