Comunali Matera, affluenza al 55,83%: Bennardi in vantaggio

Il ballottaggio è tra i candidati sindaco Rocco Luigi Sassone sostenuto dal centrodestra e Domenico Bennardi del M5s
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

POTENZA – Ha votato il 55,83% degli aventi diritto al ballottaggio tra i candidati sindaco di Matera Rocco Luigi Sassone di centrodestra e Domenico Bennardi del M5s. Al primo turno l’affluenza alle urne è stata del 70,91%. Alle 15 si sono chiuse le urne e sono in corso gli scrutini delle 62 sezioni. Al primo turno delle elezioni comunali del 20 e 21 settembre su sei candidati sindaco Sassone è stato il più votato con il 30,28% delle preferenze, secondo Bennardi con il 27,57% e terzo Giovanni Schiuma (Pd) con il 19,98%.

Al ballottaggio del 2015 tra gli allora candidati sindaco Salvatore Adduce per il centrosinistra, primo cittadino uscente, e Raffaello De Ruggieri per il centrodestra, votò il 58,06% degli elettori che invertirono totalmente il primo risultato: con il 54,51% delle preferenze venne eletto sindaco De Ruggieri, contro il 45,49% dello sfidante Adduce.

Rocco Luigi Sassone è sostenuto da sei liste (Lega, Fratelli d’Italia, Forza Italia, Cambiamo Matera, Matera patrimonio comune e Matera sempre insieme) mentre Bennardi da quattro (M5s, Europa Verde-Psi, Matera 3.0 – uniti con Bennardi Sindaco e Volt). Il candidato del M5s non ha scelto la strada dell’apparentamento, ma Giovanni Schiuma nei giorni scorsi ha pubblicamente invitato i suoi elettori a sostenerlo.

DATI IDEAMA: “BENNARDI IN VANTAGGIO”

Domenico Bennardi, candidato sindaco del M5s, guida la corsa al comune di Matera. E’ cosi’ secondo i dati dell’applicazione della società materana Ideama che sul sito web www.revi.ideama.it pubblica il risultato dello spoglio in tempo reale delle elezioni al Comune di Matera. Su due sezioni chiuse su un totale di 62 e 55 in corso di scrutinio, Bennardi avrebbe raccolto il 68% delle preferenze (15.423 voti) contro il 32% di Rocco Sassone (7288 voti), candidato del centrodestra. Se il trend dovesse essere confermato, si verificherebbe quanto avvenuto nelle passate amministrative del 2015, quando al ballottaggio venne ribaltato il risultato del primo turno che vedeva in testa Salvatore Adduce (centrosinistra) contro Raffaello De Ruggieri (centrodestra), quest’ultimo poi eletto sindaco al secondo turno. Bennardi alle elezioni del 20 e 22 settembre ha raccolto il 27,57% delle preferenze, mentre Sassone il 30,28%. (Anm/Dire) 

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

5 Ottobre 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»