Lite tra fratelli finisce in tragedia ad Avellino, morto 30enne

Nel corso di una colluttazione, scaturita per futili motivi, il giovane sarebbe stato colpito da suo fratello con un fendente che gli ha reciso l'arteria femorale
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

NAPOLI – Lite tra fratelli a Lioni, in provincia di Avellino, finisce in tragedia. Nel corso della colluttazione, scaturita per futili motivi, un giovane di 30 anni sarebbe stato colpito da suo fratello con un fendente che gli ha reciso l’arteria femorale. Il fatto è accaduto in contrada Procisa Vecchia nell’abitazione dove i fratelli vivono con i genitori. Il ragazzo è stato trasporto dal 118 all’ospedale di Sant’Angelo dei Lombardi ma i medici hanno potuto solo constatarne il decesso. Indagini in corso da parte dei carabinieri del comando provincia di Avellino. Il fratello del 30enne è stato sottoposto a fermo.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»